Nba: Boston, che meraviglia

Tripla doppia per James che segna 42 punti ma Cleveland va ancora al tappeto nella serie delle finali della Eastern Conference

  • A
  • A
  • A

Nella notte Nba un super LeBron James (tripla doppia da 42 punti, 10 rimbalzi e 12 assist) non è bastato a Cleveland in gara-2 delle finali della Eastern Conference: Boston rimonta, vince in casa 107-94 e va 2-0 nella serie. I Cavaliers chiudono i primi due quarti a +7, poi il ribaltone dei Celtics che ringraziano ben sei uomini in doppia cifra: su tutti Brown (23 punti), Rozier (18) e Al Horford (15 punti e 10 rimbalzi).

Niente da fare per Cleveland, Boston vince anche gara-2 sul parquet amico del Td Garden ed è avanti 2-0 nella serie delle finali Nba della Eastern Conference. Una situazione che sorride ai Celtics che hanno tremato nei primi due quarti, visto un LeBron James mostruoso che soltanto nel primo parziale ha messo a segno la bellezza di 21 punti. I Cavaliers hanno chiuso in vantaggio di 7 lunghezze all'intervallo lungo (55-48) ma poi è arrivata la svolta di Boston che ha serrato le fila in difesa per diventare, inoltre, anche spietata in attacco: il parziale degli ultimi due quarti, infatti, parla di 59-39 a favore dei Celtics che mettono così una piccola ipoteca sul titolo della Eastern Conference. Venendo ai numeri della partita, ai Cavaliers non è bastata l'ennesima serata magica di uno strepitoso LeBron James, che ha chiuso la sfida con una tripla doppia da 42 punti, 10 rimbalzi e 12 assist. Doppia doppia per Kevin Love (22 punti e 15 rimbalzi) mentre Kyle Korver alla sirena ha fatto registrare 11 punti. Dall'altro lato un intero quintetto titolare in doppia cifra per Boston, più Marcus Smart che in 31' ha piazzato 11 punti, gli stessi realizzati da Jayson Tatum. Top scorer per i Celtics è stato Jaylen Brown con 23 punti, poi Terry Rozier (18 punti), doppia doppia per Al Horford (15 punti e 10 rimbalzi) e 12 punti per Marcus Morris. L'appuntamento con gara-3 è alla Quicken Loans Arena di Cleveland per domenica, prima sfida della serie in casa dei Cavaliers chiamati ora ad una vera e propria impresa.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments