Nba: sarà ancora Golden State-Cavs

Curry e Durant trascinano gli Warriors al decisivo successo su Houston in gara 7

  • A
  • A
  • A

Sarà ancora Golden State contro Cleveland. I campioni in carica dell'Nba si qualificano per la quarta volta consecutiva alle Finals della Nba contro i Cavaliers. Trascinati da Steph Curry (27 punti, con 9 rimbalzi e 10 assist) e dai 34 punti di Kevin Durant, gli Warriors hanno battuto 101-92 gli Houston Rockets in gara-7 delle finali di Western Conference. Giovedì notte primo atto della sfida finale contro LeBron James e i suoi.

I Rockets visti nella prima parte di gara sembravano già con un piede alle Finals. Invece, come da copione, ecco scatenarsi gli Warriors dopo l'intervallo lungo: terzo quarto da impazzire, rimonta e vittoria per conquistare le quarte finali Nba consecutive contro i rivali di sempre: i Cleveland Cavaliers di LeBron James. Al Toyota Center di Houston i padroni di casa partono alla grande in gara-7 delle finali della Western Conference, seppure ancora senza Chris Paul complice l'infortunio al bicipite femorale che gli aveva negato anche gara-6 e che, a conti fatti, sembra aver determinato la storia di questa serie conclusa 4-3 per i Warriors. Houston trascinata da Harden e Gordon chiude il primo quarto sul +5 (24-19) e il secondo sul +11 (54-43) toccando durante questa prima parte di gara anche il +15 come massimo vantaggio. Non è bastato, però, per placare la furia di Golden State che nel terzo quarto piazza un parziale da paura (33-15) per ribaltare il risultato e arrivare alla sirena braccia al cielo, conquistando da campione in carica il pass per difendere il titolo Nba. Quattro giocatori protagonisti su tutti per i Warriors: Kevin Durant chiude con 34 punti all'attivo, Steph Curry con una doppia doppia da 27 punti e 10 assist, Klay Thompson ne segna 19 e doppia doppia anche per Draymond Green con 10 punti e 13 rimbalzi. Non sono bastati a Houston i 32 punti realizzati da James Harden, con Eric Gordon (23 punti), Clint Capela (20 punti) e Pj Tucker (14 punti e 12 rimbalzi) a brillare nonostante la sconfitta pesante. Golden State esulta e adesso ecco le Finals contro Cleveland per la quarta stagione consecutiva: si parte nella notte tra giovedì e venerdì con gara-1 alla Oracle Arena di Oakland sul parquet amico dei Warriors.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments