Houston, spunta D'Antoni sulla scia di Butler

I Rockets vogliono costruire una squadra in grado di contendere l'anello a Golden State

di
  • A
  • A
  • A

Sulle orme di Golden State. Gli Houston Rockets vogliono costruire un All Star Team, diventare i veri antagonisti dei Warriors. Dopo aver portato Carmelo Antony alla corte di James Harden e Chris Paul, ora la squadra di Mike D'Antoni sta provando ad assicurarsi anche Jimmy Butler. La guardia di Minnesota è il pezzo pregiato ancora disponibile sul mercato. Ha chiesto di essere ceduto e ricevuto il nullaosta dai T'Wolves.

Nella lista delle sue destinazioni preferite non figuravano i texani, ma difficilmente rifiuterebbe di finire in una franchigia che gli garantirebbe di giocare per il titolo. Altre squadre hanno già chiesto informazioni, ma si sono intimidite di fronte alle richieste della squadra di Minneapolis. L'offerta di Houston è prevedibile. E' pronta a mettere sul piatto Eric Gordon e uno tra Pj Tucker o Nene. Scelte obbligate anche per questioni salariali. Con l'eventuale arrivo di Butler, i Rockets non solo potrebbero tornare ad essere tra i favoriti, ma anche guadagnare punti in una città dove dominano per interesse i Texans della NFL, malgrado siano ancora a secco di vittorie dopo le prime tre giornate. Spettacolo assicurato (watch.nba.com) , ma anche la volontà di trovare qualcuno di credibile contro Steph Curry, Kevin Durant e compagni. In free agency, D'Antoni è già riuscito a trattenere il centro Clint Capela e potrebbe schierare un quintetto fenomenale. Ora, a poco più di due settimane dall'inizio della stagione regolare, l'interesse è catalizzato su un singolo nome. Houston è pronta. Miami, Sacramento e i Clippers restano alla finestra. Ma la soluzione appare imminente.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments