Basket, playoff Serie A: riscossa Milano, 2-2 con Venezia

L'Olimpia riscatta la pessima prova in gara-3 e pareggia di nuovo la serie: 88-80 il punteggio, venerdì si torna in Lombardia

Venezia-Milano (LaPresse)

In gara-4 della semifinale scudetto, Milano sconfigge Venezia al Taliercio e porta la serie sul 2-2: finisce 88-80 per l'Olimpia, che gioca una gara di grande personalità e conduce dall'inizio alla fine, resistendo ai tentativi di rimonta della Reyer. Sono i 25 punti di uno scatenato Kruno Simon a guidare l'EA7; i lagunari provano a rimanere attaccati al match grazie a Michael Bramos (14 a referto), ma devono arrendersi.

Dopo l'inspiegabile esclusione nella disastrosa gara-3, Repesa inserisce in quintetto Rakim Sanders e ne ricava un primo periodo da trascinatore. L'Mvp dell'ultima Coppa Italia chiuderà la sua partita con 8 punti complessivi, ma è un infortunio alla caviglia a frenarlo. Sanders esce presto dal match, Gentile è in serata da dimenticare fino all'ultimo quarto e allora ci pensa Simon a prendere per mano l'Olimpia: 25 punti con le triple (5/7 complessivo) che indirizzano la partita su binari congeniali agli ospiti.

Venezia dal canto suo ce la mette tutta, non è certo trascendentale come due giorni fa ma rimane aggrappata a lungo all'incontro, dimostrando carattere e personalità. La chiave della serie, ormai lo si è capito, è Jeremy Pargo: in Italia ci sono pochi giocatori decisivi come lui. Dopo la strepitosa gara-3, il fratello di Jannero si riposa a lungo e alla fine chiude con 13 punti, quasi tutti frutto di estemporanee triple allo scadere (3/8 totale). Tocca a Bramos e Mike Green portare la carretta, e alla Reyer non può bastare. Ora si torna a Milano, la semifinale scudetto è più aperta che mai.

TAGS:
Basket
Serie A
Venezia
Milano