Basket, Eurolega: Milano perde a Istanbul ed è fuori

L'Efes rimonta con un gran terzo periodo ed elimina l'Olimpia dalla competizione

  • A
  • A
  • A

L'Olimpia Milano dà l'addio all'Eurolega. La formazione di coach Pianigiani non riesce nell'impresa di passare a Istanbul, dove non aveva mai vinto contro l'Efes che si impone per 101-95. L'inizio dell'Armani era stato tutt'altro che negativo, riuscendo a chiudere i primi due quarti avanti di 13 punti; ma l'ottimo terzo periodo della squadra turca (32-16 il parziale) ha ribaltato la situazione, decretando così l'eliminazione dei campioni d'Italia dal torneo.

Bel botta e risposta nei primi 6 minuti: James, Tarczewski e Brooks replicano ai primi canestri turchi. Beaubois cattura il rimbalzo offensivo e appoggia a canestro per l'8 pari, il semi gancio a bersaglio di Pleiss spinge l'Efes avanti di 2 ma Micov va a segno subendo fallo e non sbaglia dalla lunetta (10-11). La tripla di Micov porta l'Olimpia avanti di 4 lunghezze, Brooks in contropiede fissa il 12-18 e Ataman è costretto al timeout. I padroni di casa accorciano con la tripla di Simon e i due liberi di Dunston, che poi va ancora a bersaglio per il sorpasso Efes (19-18). Moerman e Larkin scappano sul +6, ma Omic permette a Milano di avvicinarsi poco prima della fine del primo quarto (24-20). Beaubois replica alla tripla di Brooks. Il semi gancio a segno di Omic vale il sorpasso dell'Olimpia. L'Efes è calda da tre con la bomba di Anderson ma l'Olimpia non è da meno con Kuzminskas e Nedovic; Nunnally si alza dall'angolo e va a bersaglio con la tripla del +9 (31-40). Sanli appoggia a canestro da sotto, ma James gli replica immediatamente con l'arresto e tiro vincente. Simon dà ossigeno alla formazione turca che torna a -7 da Milano; Sanli segna e subisce fallo e dalla lunetta completa il gioco da tre punti (40-44). Nedovic penetra a canestro e firma il +6, Kuzminskas va a segno e Sanli replica con la schiacciata (42-48). A pochi secondi dall'intervallo lungo, la penetrazione di Nunnally punisce la difesa dell'Efes, costretta ad andare negli spogliatoi sotto di 11 punti per via del gran canestro da 3 di James a fil di sirena (42-53).

L'Efes va a segno con due triple di Micic, ispiratissimo dall'arco. James si butta indietro e segna in sospensione il canestro del 48-59; i due liberi per Micov valgono il massimo vantaggio di +13 per Milano (48-61). I turchi sono però in grado di mettere a referto un parziale di 12-0: Simon la piazza da 3, Micic recupera palla e segna in transizione, Beaubois va ancora di tripla, Simon alimenta il break e Pianigiani viene obbligato al timeout; tuttavia ma Beaubois segna sotto canestro a metà esatta del terzo periodo (60-61). Nunnally piazza la tripla che fa respirare Milano, James regala il +4 in favore di Milano (62-66) ma da questo momento in poi l'Olimpia crolla inesorabilmente: Pleiss riporta l'Efes a -2 (64-66), la tripla di Moerman e il canestro col fallo subito da Beaubois (che dalla lunetta completa il gioco da tre punti) decreta il 74-69 a favore dei padroni di casa. L'ultimo quarto diventa quasi una formalità per l'Efes, che gestisce il vantaggio senza problemi; i due liberi di Micic sanciscono il definitivo 101-95. Si infrange a Istanbul il sogno per Milano, che per il quinto anno consecutivo è fuori dai playoff di Eurolega.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments