TORNEO DELL'ACROPOLI

Basket, Torneo dell’Acropoli: l’Italia regge un tempo, poi la Serbia dilaga 96-64

Altro pesante passivo per gli Azzurri nonostante una prova di cuore. Domenica ultima sfida con la Turchia

  • A
  • A
  • A

Come la Grecia, anche la Serbia è fuori portata per questa Italia incerottata. Nella seconda gara del Torneo dell’Acropoli gli Azzurri vengono sconfitti 96-64 al termine di una prestazione in cui almeno nel primo tempo la squadra di Sacchetti riesce a reggere l’urto con la corazzata di Djordjevic. Nella ripresa poi Bogdanovic e Jokic alzano il livello, con l’Italia che continua nelle sue difficoltà soprattutto offensive.

Aradori fuori per scelta tecnica e vicino al taglio, Hackett out per un problema intestinale e così le rotazioni per Sacchetti si accorciano ulteriormente. Dall’altra parte invece la profondità del roster della Serbia di Djordjevic fa impallidire la panchina italiana. Tanto per dare un’idea non fanno parte del quintetto che inizia la gara giocatori come Jokic e Bjelica. L’Italia però gioca con un altro atteggiamento rispetto alla sfida contro la Grecia, la Serbia alterna la concentrazione e così gli Azzurri con la tripla di Brooks toccano anche il +4 sul 13-9, arrivando poi al primo mini intervallo avanti 15-14. Prevedibile arriva il rientro della Serbia nel secondo quarto, nonostante Gentile e Abass provino a dare energia all’attacco italiano che però con il passare dei minuti viene soffocato dalla difesa serba. L’atteggiamento della squadra di Djordjevic è rilassato, ma più determinato, e tanto basta a scavare un divario in doppia cifra. Jokic diventa il punto di riferimento offensivo, l’Italia va presto in bonus e concede liberi a ripetizione soffrendo il tonnellaggio serbo soprattutto nei pressi del ferro.

A concludere il primo tempo arriva una sublime tripla di Bogdanovic che manda tutti negli spogliatoi sul 45-32 in favore della Serbia. Belinelli resta in panchina per tutto il quarto per problemi di falli, è Della Valle a provare a tenere l’Italia in linea di galleggiamento. La Serbia però colpisce da tre ancora con Bogdanovic, prima di allungare definitivamente le mani sulla partita con il gioco da tre punti di Marjanovic che scrive il +20. L’Italia continua ad avere un atteggiamento migliore rispetto alla gara contro la Grecia nonostante il pesante svantaggio, Jokic ha qualche storia tesa con Ricci sotto canestro prima di chiudere il periodo con un’altra bomba che mantiene in controllo la Serbia sul 69-49. Il quarto periodo, come nella gara contro la Grecia, serve solo ad arrivare alla sirena finale. Si fa notare anche Guduric nella Serbia, prossimo giocatore dei Memphis Grizzlies, Bogdanovic si siede presto in panchina per non consumare troppe energie e un canestro facile di Marjanovic scrive sul tabellone il +30 Serbia sul 90-60. Belinelli rientra in campo nonostante i 4 falli e trova qualche canestro anche difficile, ma il contesto è del tutto non competitivo, il punteggio finale è 96-64. Domenica l’Italia chiude questo torneo contro la Turchia, un avversario che potrebbe essere più alla portata per fornire così indicazioni più veritiere sulla condizione della squadra di Sacchetti.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments