BASKET

Basket, Supercoppa Italiana: Virtus Bologna alla Final Four con il brivido, vincono Fortitudo e Brescia

Le Vu Nere prevalgono su Reggio Emilia solo nel finale: il 74-72 arriva in rimonta negli ultimi minuti

  • A
  • A
  • A

Nell’ultima giornata della fase a gironi della Supercoppa italiana, la Virtus Bologna vince 74-72 sul campo di Reggio Emilia, portandosi in testa al proprio girone e accedendo alla Final Four. Nello stesso raggruppamento, l’altra bolognese batte Cremona di 63-73. Successo, infine, anche per Varese: nonostante Milano sia già qualificata per il turno successivo, i varesini si tolgono un’ultima soddisfazione, battendo 102-100 Brescia.

UNAHOTELS REGGIO EMILIA-VIRTUS SEGAFREDO BOLOGNA 72-74
Una qualificazione sofferta per Virtus Bologna: la squadra di coach Martino si qualifica per la final four di Supercoppa italiana, ma lo fa vincendo di misura sul campo di Reggio Emilia. Senza Tessitori, la Segafredo riesce comunque a ben comportarsi, prendendo di fatto le redini della gara nel secondo quarto, giocando con grande intensità e arrivando all’inizio del terzo quarto a +17 sugli avversari. Poi, quando mancano tre minuti alla fine del terzo segmento di gara, qualcosa cambia: Bologna è in vantaggio di 15 punti, ma in casa Virtus c’è un blackout che permette a Reggio Emilia di rimontare. Candi, Tayolr e Kyzlink prendono in mano la loro squadra e ribaltano le sorti dell’incontro, facendo sognare i loro tifosi: alla UnaHotels basta vincere con 5 punti di vantaggio per passare il turno, e a meno quattro minuti dal termine dell’incontro il risultato è di 66-61. Nel finale, però, Pajola, Weems, Hunter e Abass riportano avanti la squadra ospite, che però crede nel miracolo fino a quando Candi sbaglia dalla lunetta e Baldi Rossi ed Elegar mancano il canestro negli ultimi secondi. Dunque, il match si chiude 72-74 in favore della Segafredo. Alla sirena, esplode la gioia della Virtus Bologna, ormai qualificata per la final four.

VANOLI CREMONA-FORTITUDO BOLOGNA 63-73
Resta malinconicamente a quota 2 punti in classifica la Vanoli Cremona, che chiude la sua esperienza di Supercoppa al PalaRadi tenendo testa alla Fortitudo per un tempo, chiuso anzi in vantaggio, per poi crollare senza attenuanti dopo l'intervallo lungo. E così un ritorno molto difficile a livello ambientale regala quantomeno a Meo Sacchetti una vittoria nel palazzetto che ha imparato ad amarlo e altrettanto velocemente a odiarlo per i sobbalzi della storia e del destino. Cremona però inizia bene, anche grazie ai 7 punti di Hommes che permettono ai padroni di casa di chiudere in vantaggio il primo quarto. Il secondo, come detto, è equilibrato: da una parte ne fa 8 Tj Williams, dall'altra risponde con 10 Totè. Cambia tutto, però, nel terzo quarto: la Fortitudo ingrana la quarta e si inventa un parziale da 14-0 che stronca le speranze di Cremona, con Williams, Withers e Fletcher sugli scudi. E quando la Vanoli prova a rientrare in partita ormai è troppo tardi.

OPENJOBMETIS VARESE-GERMANI BRESCIA 102-100
Troppo tardi per centrare una qualificazione che ormai era ampiamente compromessa, ma Varese si toglie la soddisfazione di chiudere la sua esperienza in Supercoppa con una vittoria sonante contro Brescia, al termine di una bellissima partita in cui le lombarde superano entrambe quota 100 punti. Un ottimo inizio per Bulleri, che si affida a uno Scola tirato a lucido e autore di 27 punti a fine partita. Varese scappa subito e si prende il +7 su una Germani tramortita dai padroni di casa, e anche dopo un parziale di 6-0 non riesce a rimettere la partita sui giusti binari, perché Varese riaccelera e porta il vantaggio addirittura sul +10 dopo appena 7 minuti. A cavallo con il secondo periodo arriva però la riscossa di Brescia guidata dal giovanissimo Bortolani. Addirittura la Germani si porta in vantaggio al 12'. Grande protagonista diventa quindi Douglas, che con le sue 4 triple diventa un fattore determinante per il successo di Varese. Il vero mattatore è però Scola, che in apertura di ripresa trova il nuovo +10. Ancora una volta Brescia reagisce, ma i padroni di casa tengono e trovano una vittoria che fa morale e non solo.
 

Vedi anche Basket, Supercoppa italiana: Sassari passeggia contro Roma, Brindisi schianta Pesaro Basket Basket, Supercoppa italiana: Sassari passeggia contro Roma, Brindisi schianta Pesaro

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments