BASKET

Basket, Supercoppa italiana: Trieste e Venezia concedono il bis

I giuliani conquistano la seconda vittoria consecutiva battendo Treviso, i lagunari si impongono all'ultimo su Trento

  • A
  • A
  • A

Seconda giornata di Supercoppa italiana per il girone C, che registra i successi di Trieste e Venezia. Gli uomini di Dalmasson hanno la meglio su Treviso (77-81) grazie a una maggior precisione a canestro. Tra Trento e Venezia è un testa a testa fino alla fine, quando Daye segna due triple, Browne sbaglia dall'arco il tiro del pareggio e lo stesso Daye mette poi un libero: finisce 77-73 e i veneti raggiungono Trieste in vetta al girone.

DE LONGHI TREVISO-ALLIANZ TRIESTE 77-81
Dopo l'esordio vincente contro Trento, Trieste torna al successo in Supercoppa: la squadra di coach Dalmasson si impone 77-81 contro Treviso nella seconda giornata del Girone C. Gli ospiti subiscono la freschezza della formazione di casa nel primo quarto, ma per il resto dell'incontro prendono le redini della gara: già nel secondo quarto il 22-17 iniziale diventa 36-41. Treviso, infatti, dopo il buon inizio fatica a sbloccarsi. Al contrario, Trieste corregge la mira, con Udanoh e Doyle in grado di portare avanti i giuliani. Altre armi in favore dell'Allianz sono i centimetri sotto canestro e un Doyle sempre più in partita, capace di infilare cinque tiri consecutivi nel terzo quarto, che termina 54-62. Un margine di vantaggio esiguo, che gli uomini di Dalmasson sanno però gestire bene: in attacco Trieste è prolifica, mentre dietro riesce a chiudere gli spazi. Tre i nomi che regalano la vittoria ai triestini: Fernandez ed Henry, che con due triple consentono agli ospiti di allungare, e Russel che nell'ultimo minuto di gara sbaglia dall’arco e permette a Trieste di guadagnare altri due punti e di portarsi in vetta alla classifica del girone, mentre Treviso rimane a quota zero.

AQUILA TRENTO-REYER VENEZIA 73-77
Dopo l'esordio vincente contro Treviso, Venezia si ripete contro Trento, imponendosi 73-77 al termine di una partita tiratissima. Per entrambe le formazioni si tratta del primo match dopo il lockdown disputato alla presenza di pubblico: la Blm Group Arena, infatti, è aperta a un massimo di 500 spettatori. La formazione agli ordini di coach Brienza arriva all'incontro priva di Luca Conti, Luke Maye e Kelvin Martin, mentre Venezia parte con il roster al completo. Nonostante le assenze, Trento tiene bene il campo e, complice l'imprecisione al tiro per i lagunari, l’Aquila chiude 18-15 il primo quarto. Dopo i primi 10 minuti, si accende una vera e propria gara di triple e tiri liberi: Venezia si porta avanti di qualche punto, ma Trento rimane in scia e l'incontro resta aperto per tutto il secondo, il terzo e l'ultimo quarto. Sorpassi e controsorpassi si susseguono fino alle ultime battute, quando a decidere sono due triple di Daye, che portano la Reyer sul 73-76. Browne sbaglia l'occasione di pareggiare dall'arco, poi lo stesso Daye segna un 1/2 dalla lunetta quando mancano otto secondi alla sirena. Gli uomini di De Raffaele ottengono così il secondo successo consecutivo e raggiungono Trieste al comando del raggruppamento, mentre Trento rimane a zero.
 

Vedi anche Supercoppa Italiana: Olimpia Milano implacabile, Brescia beffa Varese Basket Supercoppa Italiana: Olimpia Milano implacabile, Brescia beffa Varese

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments