BASKET

Basket, Serie A: la Virtus da sola in vetta, l'Olimpia cade a Trento

Bologna passa a Brescia e stacca Milano, battuta 77-75. Il supplementare premia Venezia e Varese

  • A
  • A
  • A
Basket, Serie A: la Virtus da sola in vetta, l'Olimpia cade a Trento - foto 1
© ipp

Colpo di scena nell'undicesima giornata della Serie A di basket: l'Olimpia Milano perde 77-75 a Trento e cede così la vetta alla Virtus Bologna, che si riprende il primo posto in solitaria grazie all'89-77 in casa di Brescia. Il supplementare premia Varese e Venezia, che battono rispettivamente Trieste (104-99) e Reggio Emilia (115-101). Treviso stende 75-68 Brindisi, mentre Tortona e Pesaro superano Scafati e Verona.

GERMANI BRESCIA-VIRTUS SEGAFREDO BOLOGNA 77-89
La Virtus passa a Brescia, dimentica il ko di Scafati ed è nuovamente prima in solitaria in classifica: decisivo l'89-77 in casa di Brescia e, soprattutto, il 49-32 di fine primo tempo. La Leonessa prova la rimonta con il 26-18 del terzo quarto, ma non basta. La formazione di Scariolo passa con i 14 di Weems e i 13 di Jaiteh e Shengelia, oltre ai 10 di Mannion, mentre i 15 di Della Valle e i 14 di Massinburg e Cobbins non salvano i lombardi. La Virtus è ora a 10-1 contro il 9-2 di Milano.

DOLOMITI ENERGIA TRENTINO-EA7 EMPORIO ARMANI MILANO 77-75
L'Olimpia cade a sorpresa a Trento e scivola così al secondo posto, avvicinata anche da Tortona. Non riesce la rimonta finale alla squadra di Messina, visto che a metà gara è 39-28 in favore della Dolomiti Energia. Il 28-20 dell'ultimo periodo non salva Milano, con i padroni di casa che sorridono grazie ai 19 punti con 5 assist e 6 rimbalzi di Flaccadori. I 17 di Luwawu-Cabarrot non evitano la seconda sconfitta in campionato a Milano.

GIVOVA SCAFATI-BERTRAM YACHTS DERTHONA TORTONA 72-91
Tortona si avvicina al secondo posto vincendo 91-72 in casa di Scafati, che non riesce nel secondo sgambetto di fila ad una big. Macura (23) e Christon (15) trascinano i piemontesi, che volano sul 56-38 all'intervallo lungo e dilagano ulteriormente nella ripresa: 80-50 a fine terzo periodo, un parziale che taglia definitivamente le gambe alla Givova, che non va oltre i 18 di Logan. Tortona sale così a 8-3 contro il 9-2 di Milano e il 10-1 di Bologna, Scafati crolla dopo tre successi consecutivi, compreso l'84-77 a Bologna.

UNAHOTELS REGGIO EMILIA-UMANA REYER VENEZIA 101-115
L'overtime sorride a Venezia, che domina il supplementare (26 punti) e batte Reggio Emilia, che crolla nonostante il -11 di fine terzo quarto rimontato grazie al 24-13 degli ultimi 12 minuti regolamentari. Nel successo dell'Umana Reyer c'è tanto della coppia Granger-Spissu, rispettivamente 28 e 24 punti: quasi metà dei totali di squadra. La doppia doppia di Hopkins, invece, non salva l'Unahotels: 21 punti e 14 rimbalzi che sanno di smacco per l'Ungherese e per Reggio Emilia, al sesto ko di fila in campionato e ora ultima in solitaria. Venezia, invece, è in piena zona playoff.

OPENJOBMETIS VARESE-PALLACANESTRO TRIESTE 104-99
Anche Varese sorride al supplementare: 104-99 in un match che l'Openjobmetis rischia di buttare via, visto il +13 (72-59) di fine terzo periodo. Il 29-16 dei lombardi rimette tutto in discussione, così è 88-88 dopo 48 minuti. Gli ultimi cinque sorridono a Varese, che si gode i 29 punti di Ross e i 20 di Brown, mentre i 50 combinati di Bartley (28) e Gaines (22) non salvano Trieste, che resta a quota 6 insieme a Verona, ma subisce l'aggancio di Treviso.

NUTRIBULLET TREVISO-HAPPY CASA BRINDISI 75-68
Treviso aggancia il treno salvezza grazie al fondamentale 75-68 su Brindisi: fondamentali il 22-10 e il 22-20 del secondo e ultimo quarto, con Reed che pur mettendone a segno 21 (e Bowman chiude a 15) non salva i pugliesi. Sono Banks (18) e le doppie doppie di Cooke (15 e 11 rimbalzi) e Sorokas (13 e 10 rimbalzi) a spingere la Nutribullet, ora a quota 6 insieme a Verona e Trieste. Brindisi, invece, subisce l'aggancio di Sassari e Brescia con 5 vittorie e 6 ko.

TEZENIS VERONA-CARPEGNA PROSCIUTTO PESARO 90-94
Colpo esterno di Pesaro, che vince un match equilibrato passando 94-90 in casa di Verona. La parità è totale anche a fine terzo quarto (69-69), così a decidere sono i minuti finali, che regalano alla Carpegna Prosciutto il 25-21 dell'ultimo quarto. 57 dei 90 punti della Tezenis arrivano da Anderson (20), Cappelletti (20) e Holman (17), ma non bastano: i cinque in doppia cifra guidati da Cheatham e Visconti, entrambi a quota 16, salvano Pesaro, ora a quota 14 insieme a Trento e Varese. Verona, invece, resta a 6, raggiunta da Treviso.
 

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti