BASKET

Basket, playoff Serie A: Milano ipoteca la finale, Sassari ko anche in gara-2

Termina 91-82 a favore delle Scarpette Rosse, che tra due giorni avranno il primo match point per volare all’atto conclusivo

  • A
  • A
  • A
© ansa

Bis per l’Olimpia Milano al Forum nelle semifinali scudetto di Serie A di basket: Sassari piegato 91-82 anche in gara-2 e serie che sembrerebbe proiettare l’Armani verso la finale contro Bologna (come l’anno scorso). Milano è sorpassata a fine secondo quarto da un parziale di 20-8 della Dinamo, ispirato da Logan (41-49 all’intervallo). Tuttavia nella ripresa ci pensano Rodriguez (18 punti), Hall (17) e Shields (16) a ribaltare la situazione.

Certamente con più difficoltà e sofferenza rispetto a gara-1 di due giorni fa, l’Olimpia Milano fa comunque sua anche gara-2 contro Sassari, sempre al Forum, e ‘vede’ la replica della finale di un anno fa contro la Virtus Bologna. L’Armani soffre tantissimo, rischia, va sotto, ma alla fine alza il muro difensivo nell’ultimo quarto e con i canestri di Rodriguez vince 91-82.

I padroni di casa si sbloccano con i suoi veterani, cavalcando l’asse composto da Rodriguez e Hines. Sassari si sblocca dopo oltre tre minuti e mezzo di partita con Burnell, ma l’Olimpia mantiene le distanze con Bentil e Shields, già attivissimo su entrambe le metacampo anche in marcatura su Robinson. Dopo l’aggancio a quota 13 proprio di quest’ultimo, la Dinamo effettua il sorpasso con Bilan e Bendzius. L’Armani rimane in scia con le giocate Biligha, rimette la testa avanti con un 2/2 di Hall in lunetta e sfrutta una grande chance sulla sirena con Tommaso Baldasso: fallo su tiro dall’arco e 3/3 in lunetta (22-18). Gli ospiti esauriscono il bonus molto rapidamente nel secondo quarto (meno di tre minuti). L’Olimpia costruisce un piccolo break positivo ma gli ultimi quattro minuti del secondo periodo scompaginano completamente l’inerzia del match. Milano, in controllo fino al 16’, si vede rimontata e sorpassata da un parzialone di 8-20 ispirato dal Logan, dalle triple e da un gioco in rapidità super-efficace (41-49).

Due triple di Ricci e Hall firmano il -2. Ma gli ospiti ne approfittano per costruire un controbreak di 0-4 in transizione con Burnell e Bilan. È poi Datome a firmare il sorpasso con un 2+1 (62-61). Ma Bendzius e Gentile riportano in vantaggio Sassari. L’Olimpia trova le prime giocate offensive della serie di Melli: Banco di Sardegna avanti 69-68 all’inizio dell’ultimo periodo. Shields e una schiacciata di Melli determinano quello che poi si rivelerà essere il controsorpasso decisivo (74-71). Milano riallunga con due triple consecutive: prima un’invenzione di Baldasso, poi Hall dal palleggio. Logan e Kruslin accorciano in una manciata di secondi con un break fulmineo di 0-6 (80-79). Una gran giocata di Rodriguez restituisce ossigeno a Milano; poi è Shields ad allungare ancora in reverse su assist dello stesso Chacho. Shields azzanna con un canestro in penetrazione con fallo, sbaglia il libero ma il rimbalzo è di Melli, il quale pesca Rodriguez: tripla dal palleggio per il +9. Divario ristabilito in lunetta da Rodriguez nel finale. Milano porta così la serie sul 2-0. Ora la semifinale si sposta in Sardegna, dove la Dinamo sarà obbligata a vincere per non chiudere subito la sua avventura nelle semifinali.

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti