Basket, Eurolega: Milano dura solo un tempo e cade anche a Vitoria

Terza sconfitta consecutiva per l'Olimpia, che cede 80-75 al Baskonia nonostante i 27 punti di Mike James

Basket, Eurolega: Milano dura solo un tempo e cade anche a Vitoria

Terza sconfitta consecutiva in Eurolega per l'Olimpia Milano, che cade a Vitoria contro il Baskonia 80-75, perdendo l'ennesimo scontro diretto per i playoff. Dopo un primo tempo in totale controllo, Milano si scioglie nella ripresa e scivola al nono posto in classifica. Ai biancorossi non bastano i 27 punti di Mike James, che nel finale fallisce l'occasione di rimettere in partita l’Olimpia dalla lunetta del tiro libero.

Un altro scontro diretto, l'ennesimo per l'AX Armani Exhange Olimpia Milano, che cerca di restare in corsa per un posto nei playoff di Eurolega. Le due sconfitte consecutive contro Barcellona e Bayern Monaco bruciano sottopelle e obbligano i biancorossi a non incappare in un altro mezzo passo falso contro il Baskonia, a Vitoria, che rischierebbe di complicare il prosieguo della stagione meneghina. Alla Fernando Buesa Arena la squadra di Pianigiani parte contratta, quasi intimidita, e fatica a entrare in ritmo: nei primi 5 minuti sono solo 4 i punti a tabellone per i biancorossi, che scivolano sul -6 sotto i colpi di un indiavolato Matt Janning. All'improvviso, però, si infiamma il grande ex, Mike James, autore di 9 punti che regalano il primo vantaggio ospite. Vitoria accusa il colpo, va sotto in difesa e Micov ne approfitta per allargare la forbice del punteggio, con la prima frazione che si chiude sul punteggio di 16-21 in favore dell'AX Armani. Perasovic sceglie allora di affidarsi all'uomo che meglio conosce virtù e debolezze di Milano, Shavon Shields, reduce da un passaggio in Italia con la maglia di Trento, con cui ha spesso e volentieri punito l’Olimpia. L'energia dello statunitense porta nuova linfa all'attacco spagnolo, ma Milano, ormai, ha preso confidenza con i ferri della Fernando Buesa Arena e la bomba di Kuzminskas costringe il coach croato a chiamare time-out. Si segna da una parte e dall'altra: Milano prova a metterla sulla corsa, sfrutta le alte percentuali al tiro e la voracità di James, che azzanna la partita alla giugulare, regalando il +12 con una tripla senza senso a fil di sirena. Lo show del numero 2 biancorosso (17 punti, 2/2 da 2, 3/4 da 3, 3 rimbalzi e 2 assist in 17 minuti) non avvilisce i padroni di casa, che ricuciono le distanze, andando al riposo lungo sul 42-49.

L'intervallo lungo bagna le polveri all'attacco meneghino: Vitoria fiuta le difficoltà dell'Olimpia e ne approfitta per piazzare un break di 11-4, propiziato da un Vincent Poirier decisivo su entrambi i lati del parquet, che vale il 53 pari. La Fernando Buesa Arena si scalda ed esplode alla tripla di Vildoza, che riporta avanti il Baskonia per la prima volta dalla metà del primo quarto (56-55). L’AX è in apnea, con la testa ancora in spogliatoio e le mani fredde come il ghiaccio. Il Baskonia, d'altro canto, gioca sul velluto e per due volte Vildoza sciupa l'occasione di 'uccidere' la partita, spedendo sul primo ferro la tripla del possibile +6. Un terzo quarto da incubo per l'AX Exchange, che incassa un parziale mortifero di 20-10. Un incubo da cui Milano fatica a svegliarsi anche all'inizio del quarto periodo, quando i ferri sputano ogni tentativo dei biancorossi, facendo crollare le percentuali al tiro dell'Olimpia. Pianigiani prova a scuotere i suoi, chiamando un altro time-out, che rimette i biancorossi in carreggiata. A suonare la carica sono Cinciarini e, soprattutto, Mike James, tornato a dominare in attacco dopo un quarto d’ora di ingiustificata assenza. Lo statunitense ha la forza di riportare Milano sul -4, quando il fallo sul tiro da 3 di Vildoza lo spedisce in lunetta. Nel momento decisivo tremano le mani del numero 2, che fa 1/3 dalla linea del tiro libero. Sul ribaltamento di fronte Huertas non perdona, realizzando il canestro che chiude la questione. Una sconfitta dolorosa per Milano, figlia di un secondo tempo in cui i biancorossi trovano solo 26 punti e si scoprono fragili quando la palla inizia a pesare. Ora si complica la situazione di classifica per l’AX Exchange Olimpia Milano, che cade nell'ennesimo scontro diretto della sua stagione e si ritrova al nono posto in classifica.

IL TABELLINO
KIROLBET BASKONIA VITORIA-GASTEIZ-AX ARMANI EXCHANGE OLIMPIA MILANO 80-75
PARZIALI: 16-21, 26-28, 20-10, 18-16
MILANO: Della Valle ne, James 27, Micov 7, Gudaitis 9, Bertans 3, Fontecchio ne, Kuzminskas 8, Cinciarini 5, Burns 0, Brooks 4, Jerrells 8, Omic 4
BASKONIA: Penava ne, Vildoza 6, Gonzalez 0, Voigtmann 11, Huertas 13, Janning 6, Diop 6, Poirier 17, Garino 0, Shields 12, Hilliard 9

TAGS:
Eurolega
19.a giornata
Olimpia milano baskonia

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X