EUROLEGA

Basket, Eurolega: Milano batte il Maccabi 92-88 e si conferma in testa

L'Olimpia esce dalla mini crisi e torna a sorridere contro un ottimo Maccabi dopo un paio di stop consecutivi

  • A
  • A
  • A

L’Olimpia Milano torna al successo dopo le ultime due sconfitte tra Italia ed Europa e supera 92-88 il Maccabi Tel Aviv. Dopo un primo quarto in perfetta parità (21-21), la squadra di Ettore Messina chiude a +5 all’intervallo lungo con un ottimo Rodriguez. Nel terzo quarto tre triple fondamentali di Nedovic tengono a galla Milano, che si era vista sorpassare dal Maccabi verso la conclusione della penultima frazione di gioco. Nel finale Scola e Rodriguez mettono in ghiaccio la sfida.

AX ARMANI EXCHANGE OLIMPIA MILANO-MACCABI FOX TEL AVIV 92-88

Nella notte in cui la mitica maglia numero 11 di una leggenda del passato biancorosso come Dino Meneghin viene ritirata per sempre, in campo altre due leggende moderne trascinano l’Olimpia Milano a una bellissima vittoria sul Maccabi Tel Aviv. Luis Scola e Sergio Rodriguez sono ancora una volta i grandi protagonisti che mantengono inviolato il parquet del Forum a livello internazionale: quinta vittoria casalinga, settima complessiva in questo inizio di stagione di Eurolega. Milano rimane lassù in vetta alla classifica in coabitazione con l’Anadolu Efes Istanbul (prossimo avversario sempre al Forum, giovedì sera, nel doppio turno settimanale), in attesa dei risultati delle partite di domani sera di Barcellona e CSKA Mosca.

In una serata che presentava tutte le trappole più classiche del genere, con il Maccabi giunto ad Assago sulla cresta dell’onda, cavalcando una striscia di 6 vittorie consecutive, Milano ha il merito di giocare una grande partita di collettivo. L’avvio appartiene più alle difese che agli attacchi: 5-5 dopo 3’, con l’Olimpia che allunga con Tarczewski toccando il +5 sul 12-7. Il Maccabi risponde con Zoosman e Wilbekin, e alla prima pausa il punteggio è sul 21 pari. Mini fuga ospite con Dorsey e Wolters, +5 al 13’, ma Milano risponde con Rodriguez, Scola e la difesa, sorpassando sul 33-30. L’argentino punisce ancora da tre, Wilbekin prova a tenere a contatto il Maccabi, ma l’Olimpia chiude avanti di 5 all’intervallo lungo. Dopo la festa per Meneghin, Milano riprende con un grande piglio la partita in avvio di ripresa, tenendo a lungo a secco il Maccabi e raggiungendo la doppia cifra di vantaggio sul 58-48 con Micov e Brooks. L’Olimpia ha un momento di appannamento e permette il rientro ospite, a -1 con le triple di Dorsey e Wilbekin oltre all’energia di Acy; un lay-up contestato di DiBartolomeo vale il sorpasso ospite, ma Milano reagisce alla grande, chiudendo il quarto con un 8-0 che include due triple pazzesche di Nedovic. Il break diventa di 13-0 in apertura di ultimo quarto, con Nedovic e Scola, ma il Maccabi reagisce con Hunter, Wilbekin e Dorsey, tornando a -4. Scola scuote Milano, e Rodriguez firma il +9. Wilbekin però non è d’accordo, e riporta a -4 i suoi con 3’47” dalla fine. Brooks e Rodriguez da tre fanno impazzire il Forum, creando un divario incolmabile per il Maccabi e riportando in vetta l’Olimpia.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments