SCI

Sci: concluso raduno allo Stelvio dopo tre casi di positività al Covid-19

Fisi: "Tutta la delegazione è in salute"

  • A
  • A
  • A

Si chiude il raduno delle nazionali di sci al Passo dello Stelvio dopo i tre casi di positività al Covid-19 e terminate le operazioni sanitarie effettuate da Ats Bolzano, "Si tratta di una misura precauzionale aggiuntiva che la Federazione ha deciso di prendere per una maggiore cautela dei propri atleti e tecnici", fa sapere la Fisi. Tutta la delegazione "è in salute, nessuno evidenzia alcun tipo di sintomo".

Delle tre positività un solo tecnico ha fatto registrare lievi sintomi febbrili ed è stato immediatamente trasportato all'ospedale di Sondalo, dove si è rapidamente sfebbrato. Un secondo tecnico è risultato debolmente positivo, ma senza sintomi; oltre a uno degli atleti, positivo ma sempre in assenza di sintomi. 180 persone, tra atlete e staff tecnico, sono state costrette a rimanere chiuse in hotel in attesa dei tamponi. 

 "Siamo attenti, non preoccupati. Sono state attivate tutte le procedure, che abbiamo seguito alla lettera. La cosa importante è che il protocollo ha funzionato, altrimenti non si sarebbe arrivati a queste verifiche", ha detto il presidente della Fisi Flavio Roda, intervenuto ai microfoni di 'La Politica nel Pallone' su Gr Parlamento. "Sono due tecnici, un preparatore e uno skiman, e una ragazza giovane, leggermente positiva, ma sicuramente il contagio non è stato sullo Stelvio - ha evidenziato - Gli atleti hanno avuto controlli precedenti e risultavano tutti negativi, questi sono gli ultimi a essere saliti e si vede che hanno avuto un contatto al di fuori. Dispiace perché si e' fatto tanto clamore ma abbiamo fatto un grande lavoro. E' importante che il contagio sia stato fuori dallo Stelvio".

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments