Rugby, Treviso si rasa per Nasi Manu: "Vicini alla sua battaglia"

Il capitano sta combattendo contro il cancro, gesto di solidarietà della squadra e dello staff tecnico

  • A
  • A
  • A

Nasi Manu sta combattendo la battaglia più dura: il capitano di Benetton Treviso Rugby, colpito dal cancro e già operato, è alle prese con il secondo ciclo di chemioterapia e tutta la squadra - staff tecnico compreso - ha deciso di rasarsi a zero i capelli come gesto di solidarietà. "Gli siamo vicini. Speriamo di vincere in EPCR Challenge Cup per dedicargli la vittoria" ha spiegato il pilone Alberto De Marchi.

L'idea dei giocatori, in tutto 40, era nata tempo fa ma è stato possibile realizzarla solo in questi giorni a causa delle convocazioni in Nazionale che hanno diviso la squadra. "Mercoledì ci siamo ritrovati tutti e, supportati dalla società, abbiamo tagliato i capelli" ha spiegato De Marchi. 

Ad ottobre Nasi Manu, 30 anni e originario della Nuova Zelanda, aveva scritto un lungo post su Instagram: "Non avrei mai pensato di dover fronteggiare il cancro, è più una battaglia mentale che fisica. Mi hanno rimosso il testicolo sinistro ma la battaglia più diffiicle è quella mentale. Sebbene i miei esami del sangue non siano ancora perfetti rimango positivo, farò un altro ciclo di chemioterapia e spero di tornare presto a giocare".

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments