NUOTO

Trofeo Settecolli: Restivo, Panziera e Fangio si qualificano per le Olimpiadi Estive

Il 30enne friulano e la finanziera veneta hanno conquistato l'accesso nei 200 dorso, mentre la 28enne livornese ha strappato l'accesso nei 200 rana

di
  • A
  • A
  • A
Trofeo Settecolli: Restivo, Panziera e Fangio si qualificano per le Olimpiadi Estive - foto 1
© instagram

Ultimi verdetti al Trofeo Settecolli per il nuoto italiano verso le Olimpiadi Estive di Parigi 2024. La squadra azzurra si è completata con l'approdo di Matteo Restivo, Margherita Panziera e Francesca Fangio che hanno strappato l'accesso alla rassegna a cinque cerchi al via il prossimo 26 luglio. I primi due hanno strappato il pass nei 200 dorso, mentre la toscana ha ottenuto il tempo necessario nei 200 metri rana. 

Il 30enne friulano tesserato per la RN Florentia si è imposto in 1'57"42 precedendo il britannico Luke Greenbank (1'58"34) e il magiaro Benedek Kovacs (1'58"50) fermandosi a un solo secondo dal primato italiano realizzato sei anni fa agli Europei di Budapest. "L'avvicinamento al Settecolli non è stato dei migliori - ha spiegato Restivo nel dopo-gara -. Ho avuto nei giorni scorsi un po' di mal di gola e di raffreddore, forse a causa dall'aria condizionato. Non sono molto soddisfatto del tempo". 

Discorso simile per la finanziera veneta che ha concluso al terzo posto la gara vinta dall'inglese Honey Osrin in 2'09"09 davanti alla connazionale Katie Shanahan (2'09"35) toccando la piastra in 2'10"39, mentre la 28enne livornese ha ottenuto il secondo posto nella rana chiudendo in 2'23"91 davanti alla genovese Martina Carraro che ha annunciato il proprio ritiro dopo essersi fermata a 2'24"92 e aver mancato per poco il tempo necessario per volare in Francia.

Chi potrebbe partecipare alla rassegna transalpina è anche il giovanissimo Carlos D'Ambrosio che ha sbriciolato il primato personale sui 200 metri stile libero concludendo la prova in 1'46"78 e garantendosi così la qualificazione per la staffetta azzurra. Chi potrebbe inserirsi nei quartetti è anche Thomas Ceccon che ha annunciato la decisione di voler aggiungere una nuova competizione al proprio ventaglio prendendo parte ai 200 metri dorso. 

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti