GIRO D'ITALIA

Giro d'Italia, settima tappa: Bouwman domina la volata di Potenza, López ancora in rosa

L'olandese della Jumbo-Visma sfrutta l'ottimo lavoro di Dumoulin a ridosso del traguardo, terzo Formolo. Lo spagnolo della Trek-Segafredo sempre leader della generale

  • A
  • A
  • A

Koen Bouwman vince la settima tappa del Giro d'Italia 2022. L'olandese della Jumbo-Visma trionfa nei 196 km della Diamante-Potenza vincendo la volata a quattro con il compagno di squadra Dumoulin, fondamentale col suo lavoro nel finale, Bauke Mollema (Trek-Segafredo) e Davide Formolo (UAE Emirates), terzo al traguardo. Non cambia la classifica generale: Juan Pedro Lopez resta il proprietario della maglia rosa a +38" su Kämna.

Getty Images

Tra i quattro litiganti c'è uno nuovo a godere: dopo la terza tappa del Delfinato del 2017, infatti, Koen Bouwman torna a trionfare in Italia, aggiudicandosi la settima tappa del Giro 2022. L'olandese della Jumbo-Visma, però, deve ringraziare anche il compagno di squadra e connazionale Tom Dumoulin, che nel 2017 la Corsa Rosa l'ha vinta. Il suo lavoro negli ultimi km verso il traguardo di Potenza, infatti, è fondamentale per la prima gioia in una frazione tricolore del classe 1993.

Il successo di tappa diventa ben presto una corsa a quattro: se la giocano Davide Formolo (UAE Emirates), Bauke Mollema (Trek-Segafredo) e le Jumbo-Visma di Tom Dumoulin e Koen Bouwman. E se a 7 km dal traguardo il vincitore del Giro nel 2017 sembra staccarsi, a 4 km dall'arrivo il distacco si azzera. Così, a battagliare a 1000 metri dal finale, sono gli stessi quattro che nella fase cruciale staccano il gruppo e si involano verso l'arrivo di Potenza.

Nello strappo decisivo, diventa fondamentale il lavoro proprio di Tom Dumoulin, che contiene Mollema e Formolo. Un'azione che lancia e semplifica la volata di Koen Bouwman, che va a trionfare davanti all'olandese della Trek-Segafredo e all'azzurro dell'UAE Emirates. Arriva staccato Dumoulin, seppur di soli 19", ottimo quinto posto per Davide Villella (Cofidis). Il gruppo, invece, arriva a +2'59", guidato da Lennard Kämna ma che comprende anche Juan Pedro López. Di conseguenza, non cambia la classifica generale: lo spagnolo della Trek-Segafredo resta leader e proprietario della maglia rosa, mantenendo inoltre i 38" di vantaggio proprio sul tedesco della Bora-Hansgrohe.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti