Giro 2015: scattano i controlli antimotorino

Smontate le bici dei primi cinque classificati nella seconda tappa: i giudici hanno verificato l'assenza di apparecchiature elettriche

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Giro d'Italia (IPP)

Scattano i primi controlli alla 98esima edizione del Giro d'Italia, ma per il momento non hanno niente a che fare col doping. Al termine della seconda tappa, vinta da Elia Viviani del Team Sky sul traguardo di Genova, i giudici hanno smontato le biciclette dei primi cinque classificati per verificare l'assenza di apparecchiature elettriche (tipo motorini) o altri piccoli propulsori in grado di 'aiutare' i corridori ad andare più veloci.

Alla fine della seconda tappa, senza preavviso, sono stati smontati il sellino e l’asse dei pedali delle bici del vincitore Elia Viviani (Team Sky), dell’olandese Moreno Hofland (Team Lotto NL-Jumbo), del tedesco André Greipel (Lotto Soudal), del polacco Bartlomiej Matysiak (Ccc Sprandi Polkowice) e di Paolo Tiralongo (Astana). I controlli hanno dato esito negativo. Nel frattempo la carovana rosa affronta oggi la terza tappa da Rapallo a Sestri Levante, 136 chilometri durante i quali i corridori affronteranno prima il colle Caprile e la più impegnativa salita Barbagelata, Gran Premio della Montagna di seconda categoria piazzato a 45 chilometri dal traguardo.

TAGS:
Giro
Controlli
Ciclismo
Viviani
Greipel

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X