Russia, sfida a colpi di autogol nel bandy: squadre squalificate

Baikal Energiya e Vodnik provano a perdere in tutti i modi per non incontrare la favorita del campionato

Campionato di bandy, Foto dal Web

Nello sport la vittoria è l'obiettivo principale. Ma a volte la realtà supera l'immaginazione e così in Russia è andata in scena una surreale partita di bandy, parente stretto dell'hockey. Per evitare di incontrare la squadra favorita del campionato, il Baikal Energiya e il Vodnik hanno cercato di perdere il match in tutti i modi, segnando soltanto autoreti. Una trovata che la Federazione non ha gradito e che è costata la squalifica ad entrambi i team.

Vincere non è mai facile. Ma nemmeno perdere se tutte e due le squadre hanno deciso di uscire dal campo sconfitte. E così è andata tra Baikal Energiya e Vodnik, terminata 11-9 per i padroni di casa con tanto di polemiche e indignazione dei tifosi presenti. Tutto è successo in Super League, nell'ambito di una sorta di playoff per decidere chi avrebbe dovuto sfidare la principale favorita del torneo (la vincente) e chi invece un avversario molto più debole (la perdente).

Meglio perdere, dunque. E così in campo i giocatori si sono esibiti in uno spettacolo surreale, iniziando a segnare a raffica nella propria porta. Il primo ad aprire le danze delle autoreti è stato Oleg Pivovarov, seguito poi da tutti gli altri. Alla fine dell'incredibile match l'ha "spuntata" il Vodnik, che è riuscito a infilare per ben 11 volte la palla nella propria porta. Il referto dell'arbitro però non è passato inosservato al presidente della Federazione Boris Skrynnik, che ha deciso di punire duramente l'atteggiamento delle squadre infliggendo una pesante squalifica a entrambi i club per evidente condotta antisportiva.

TAGS:
Russia
Super League
Bandy
Baikal Energiya
Vodnik
Autogol

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X