ALPINISMO

Alpinismo, Nirmal Purja racconta a SCARPA l'impresa della scalata sulla cima del K2

Il 27 agosto Cortina d'Ampezzo ha ospitato un grande evento organizzato dall’azienda italiana che produce calzature da montagna e outdoor

  • A
  • A
  • A

Nirmal Purja, il primo uomo nella storia ad aver scalato il K2 nei mesi invernali, è stato a Cortina d’Ampezzo per raccontare la straordinaria impresa che lo ha visto protagonista a gennaio insieme a un team di altri nove compagni nepalesi. A portare il grande alpinista nella Regina delle Dolomiti è stata SCARPA, azienda italiana leader nella produzione di calzature da montagna e per le attività outdoor, che lo ha accompagnato sul tetto del mondo: lo scalatore per arrivare in cima al K2 ha utilizzato infatti il Phantom 8000 HD, uno scarpone completamente made in Italy estremamente tecnico e studiato appositamente per l’alta quota, tra i prodotti di punta del brand di Asolo.

ufficio-stampa

L’evento, in programma a Cortina lo scorso 27 agosto alle ore 18.15 in Piazza Angelo Dibona, ha rappresentato la prima uscita pubblica di Nirmal Purja dopo aver raggiunto la seconda vetta più alta del mondo. Nel corso del talk il grande atleta nepalese, oltre ad aver raccontato dettagli inediti della sua impresa, ha ripercorso i momenti salienti della sua carriera, iniziata nel 2012 e che lo ha visto scalare tutte le quattordici montagne di 8000 metri nel tempo record di 189 giorni, nell’ambito del “Project Possible 14x7”.

La scelta di svolgere questo evento speciale proprio a Cortina non è casuale: la nota località veneta diede infatti i natali nel 1925 a Lino Lacedelli, uno dei più grandi alpinisti di sempre, che insieme ad Achille Compagnoni fu il primo uomo a conquistare il K2 nel 1954.

ufficio-stampa

“Le grandi spedizioni alpinistiche fanno parte della nostra storia – sottolinea il Presidente di SCARPA Sandro Parisotto - e il K2, con i suoi 8609 metri, rappresenta una delle cime più leggendarie. Passione, amore per la montagna e lavoro di squadra sono i valori che la nostra azienda porta avanti da sempre, condividendoli con i più importanti scalatori. Aver contribuito all’epica impresa di Nirmal Purja e del suo team è fonte di immensa soddisfazione per SCARPA e siamo altrettanto felici che questo straordinario atleta abbia portato la sua testimonianza a Cortina”.

ufficio-stampa

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments