VIDEOGAME

Videogame, la Lamborghini Huracán STO debutta su Rocket League

Winkelmann: "Ulteriore passo avanti nella strategia digitale"

  • A
  • A
  • A

Automobili Lamborghini fa gol: con la maglia numero 10 ha segnato, all'esordio, Huracán STO. Questo il frutto dell'importante accordo siglato con Psyonix, la casa
produttrice di videogame di San Diego, che vedrà il debutto dell'ultima supercar V10 sul famoso videogioco "Rocket League" dove tre macchine si sfidano a calcio.
I gamer di tutto il mondo, a partire dal oggi e su tutte le piattaforme, potranno mettere nella loro squadra la Huracán STO che è stata riprodotta fedelmente grazie alla collaborazione del Centro Stile di Sant'Agata Bolognese con i grafici della casa statutinitense. Pacchetto Lamborghini che sarà disponibile, a pagamento, per una settimana.

Psyonix, casa di produzione di Rocket League, ha scelto la Huracán STO in virtù del design unico ispirato alle vetture da corsa Lamborghini e per le prestazioni di riferimento (velocità massima 310 km/h, accelerazione da 0 a 100 km/h in 3,0 secondi), che la rendono un’icona di sportività della gamma. La versione virtuale della Huracán STO è disponibile per i gamers di tutto il mondo solo da oggi al 27 aprile e sarà utilizzata per disputare la Battle of the Bulls durante la Rocket League Championship Series X Lamborghini Open di cui Automobili Lamborghini è sponsor ufficiale.

Il pacchetto acquistato include la vettura in Blu Laufey e Arancio California e con diverse livree e possibilità di personalizzazione. Completano il tutto il rombo del motore, due set di pneumatici, e gli esclusivi sistemi sviluppati da Psyonix “Huracán STO Player Banner” e “Antenna”.

Stephan Winkelmann, Presidente e Amministratore Delegato Automobili Lamborghini, ha commentato: “Il debutto di Huracán STO nel mondo Rocket League è un ulteriore passo nella strategia digitale Lamborghini, che nel 2020 è entrato negli eSports con un proprio campionato monomarca. Gaming e simulazione sono fenomeni di grande interesse per l’automotive, importanti per coinvolgere le nuove generazioni e far conoscere le nostre vetture ancor di più ai giovani”. 

La “Battle of the Bulls” si disputerà in un girone da cinque incontri dal 23 al 25 e gli appassionati potranno seguirla dal vivo su Twitch. I migliori gamer di Rocket League si sfideranno in una serie di uno contro uno, un format di evento creato per Lamborghini; a ciascuno dei vincitori andrà un premio di 5.000 USD.  

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments