Lettera dei piloti: "Il futuro della F1 è a rischio"

Il sindacato guidato da Button e Vettel prende posizione contro le modifiche dei regolamenti

Formula Uno (LaPresse)

Il sindacato dei piloti, diretto da Vettel, Button e Wurz, per la prima volta in 57 anni di storia, scrive una lettera aperta a organizzatori e tifosi, lanciando l'allarme per il futuro della Formula Uno. "Il processo decisionale è obsoleto e mal strutturato, le recenti modifiche al regolamento mettono a repentaglio il futuro e serve una riforma della governance che rifletta i principi e i valori fondamentali della F1".

"Riteniamo che alcune recenti modifiche al regolamento siano dirompenti, che non affrontino i problemi più grandi del nostro sport e che in alcuni casi potrebbero mettere a repentaglio il successo futuro del nostro sport". Chiaro il riferimento al nuovo format delle qualifiche, rivelatosi un autentico flop e prontamente bocciato dai team.

Per evitare spiacevoli incomprensioni con Fia e Fom e conseguenti sanzioni, nella conclusione della lettera, firmata da Vettel, Button e Wurz, i piloti sottolineano come il documento si ispirato ai "più alti interessi della F.1" lungi dall'essere un irrispettoso attacco alle istituzioni.

LA LETTERA DELL'ASSOCIAZIONE PILOTI

TAGS:
Formula uno
Fia
Lettera piloti
Fom
Jenson button
Sebastian vettel