Ferrari: Vettel e Raikkonen ad Austin con penalità

La Casa di Maranello userà il quinto motore. I due piloti sconteranno 10 posizioni in griglia

di ALBERTO PORTA

Ferrari: Vettel e Raikkonen ad Austin con penalità

Sebastian Vettel e Kimi Raikkonen sconteranno una penalità di 10 posizioni nella griglia del Gp di Austin (Usa), 16.ma prova del Mondiale. E' una scelta della Ferrari, che ha deciso di utilizzare il quinto motore, ragione per la quale -secondo i regolamenti- deve scontare questo tipo di penalità. Il Gp di Austin si disputerà domenica 25 ottobre, alle 20 ora italiana.

A prima vista si tratta della classica brutta tegola, che cade sulla Ferrari alla vigilia delle prime prove del GP degli Stati Uniti. Da Austin, Texas, è rimbalzato il tweet di Sebastian Vettel: siamo costretti a montare il quinto motore, quindi perderemo 10 posti sullo schieramento di partenza. All'appuntamento numero 16 dei 20 in programma la Rossa e il quattro volte campione del mondo trovano sul loro cammino un ostacolo non insormontabile ma di certo fastidioso, proprio quando c'è da difendere il secondo posto nel mondiale conquistato da poco, senza contare che sulla carta la partita per il titolo è ancora aperta, con 66 punti da recuperare su Lewis Hamilton quando ce ne sono in palio ancora 100. Non si tratta comunque di un fulmine a ciel sereno.

Dalla Scuderia fanno sapere che la mossa era prevista, in modo da avere un motore aggiornato e più competitivo per il finale di stagione, per i GP di Stati Uniti, Messico, Brasile e Abu Dhabi. La stessa operazione viene effettuata anche sulla vettura di Kimi Raikkonen. Per Vettel la mossa è importante non solo per avvicinare le prestazioni della Mercedes, ma per portare avanti un programma di sviluppo in vista del futuro. Per la gara di domenica il risultato non è comunque compromesso, ma i due ferraristi dovranno sfoderare il meglio del loro repertorio perché il tracciato di Austin, con 20 curve in 5 chilometri, non è il più indicato per i sorpassi facili.

VETTEL E IL CAMBIO DI MOTORE

"Per questo weekend useremo il nostro quinto motore a combustione interna. Questo significa che pagheremo una penalità di dieci posizioni in griglia, ma era il nostro piano da sempre e per noi non è mai stato un segreto - ha spiegato Vettel attraverso il sito Ferrari - La strategia è cercare di avere sempre il motore più prestazionale in ogni evento della stagione. I ragazzi del reparto motori hanno fatto un lavoro stupendo quest’anno, e anche la decisione che abbiamo preso per questo GP ad Austin va vista in modo positivo, perché significa che ci impegniamo sempre per avere il massimo della prestazione: una strategia che finora ha funzionato molto bene. Scontare la penalità qui potrebbe sembrare una brutta notizia, se consideriamo il week end a sé, ma se si guarda al quadro generale, il vantaggio di avere una power unit nuova è evidente. E in generale, se guardo alla stagione, la giudico fenomenale. La sfida che dovevamo affrontare era enorme, con tante persone in nuovi ruoli, e io stesso nuovo nel team. C’è voluto un grande sforzo per mettere tutto assieme e finora questa è stata una grande annata”.

TAGS:
Formula 1

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X