Mondiali 2018, playoff: Croazia e Svizzera, vietato sbagliare

Gli uomini di Dalic sono chiamati al successo interno contro la Grecia, gli elvetici volano in Irlanda del Nord

Mondiali 2018, playoff: Croazia e Svizzera, vietato sbagliare

Vincere per ipotecare i Mondiali: questa la missione di Croazia e Svizzera. Nel match d’andata dei playoff che porteranno a Russia 2018, gli uomini di Dalic devono infatti conquistare il successo in casa per ottenere un vantaggio in vista del ritorno. La Grecia, però, è imbattuta nei confronti diretti dal 1997. Gli elvetici, superati in extremis dal Portogallo, dovranno invece passare indenni dalla prima sfida in Irlanda del Nord.

I playoff per Russia 2018 si aprono con due sfide molto delicate. Da una parte, la Croazia è chiamata a conquistare una qualificazione fino a settembre in mano agli uomini di Cacic. La sconfitta con la Turchia e il pareggio per 1-1 contro la Finlandia hanno portato non solo all'esonero del ct, ma anche al sorpasso al primo posto dell'Islanda. Così, ora a Dalic spetta il compito di trascinare i suoi alla fase a gironi. Farlo non sarà semplice: per quanto la Croazia sia infatti, favorita, di fronte ci sarà una vera e propria bestia nera. La Grecia, infatti, ha perso solo un match ufficiale, quello del 30 aprile 1997. Nella sfida valida per le qualificazioni al Mondiale del 1998, la Croazia vinse 1-0. Manolas e compagni arrivano a questa sfida grazie al secondo posto nel Gruppo H alle spalle del Belgio. Un piazzamento arrivato, come per i padroni di casa, all'ultima giornata grazie al 4-0 su Gibilterra. La Croazia cercherà di ottenere un successo dopo oltre 20 anni contro la Grecia per presentarsi al match di ritorno con un piccolo vantaggio, che potrebbe essere decisivo per Russia 2018.

L'altro match vedrà scendere in campo Irlanda del Nord e Svizzera. A Belfast, i padroni di casa, secondi nel Gruppo C alle spalle della travolgente Germania, sono chiamati alla vittoria per complicare il compito degli elvetici, superati all'ultima giornata dal Portogallo dopo il 2-0 dello scontro diretto, decisivo per la differenza reti. Missione complicata, dato che l'Irlanda del Nord ha perso le ultime due partite contro i tedeschi e contro la Norvegia, ma a secondo posto già acquisito. La Svizzera, inoltre, ha perso solo il match del Da Luz per 2-0, ottenendo comunque 27 punti sui 30 a disposizione, e potrà contare sul ritorno in casa al St. Jakob-Park. Le due formazioni non si affrontano dal 18 agosto 2004: allora, in amichevole, finì 0-0. In gare ufficiali, invece,la sfida manca addirittura dal 1964, dalle qualificazioni al Mondiale del 1966: in Irlanda del Nord finì 1-0 per i padroni di casa, mentre in Svizzera gli elvetici vinsero per 2-1, garantendosi il primo posto e il pass per il Mondiale inglese. La speranza, per gli uomini di Petkovic, è che la storia si ripeta.

TAGS:
Mondiali
Russia 2018
Croazia
Svizzera
Grecia
Irlanda del Nord

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X