Guardiola e Mou, ancora veleni: "Giusto festeggiare". "City diversamente educato"

A distanza di due giorni non si placano le polemiche dopo la vittoria del City a Old Trafford

Mourinho e Guardiola, foto Lapresse

E' ancora infuocato il post di United-City a distanza di due giorni: al veleno il botta e risposta a distanza tra Guardiola e Mourinho, dopo la rissa nel tunnel dell'Old Trafford: "Quando perdi devi accettare la sconfitta, ma quando vinci è giusto festeggiare - le parole di Pep - Sono stato io a incoraggiare i miei a festeggiare. Ma non abbiamo mancato di rispetto a nessuno". "Per me è una questione di diversa educazione", la replica di Mou.

Guardiola respinge le accuse di Mourinho di aver mancato di rispetto al Manchester United alla fine del derby di domenica vinto 2-1 dal City a Old Trafford. "Eravamo felici per aver vinto un derby. Tutte le squadre del mondo quando vincono un derby sono felici. E festeggiano dentro il proprio spogliatoio", ha detto ancora lo spagnolo, che però non è entrato nel dettaglio di quanto accaduto. Nessun commento, dunque, su quanto scritto da 'Marca', secondo cui all'origine della rissa ci sarebbe una battuta del tecnico del City a Ibra. "Quello che dovevo dire l'ho già detto a chi sta svolgendo un'indagine per conto della Fa". "Pep dice quello che vuole e io non intendo commentare le sue parole - la replica stizzita di Mourinho - L'unica cosa che posso dire è che per me è tutta una questione di diversa educazione, niente più che questo".

TAGS:
Calcio estero
Manchester city
Guardiola
United

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X