Nba: Lillard tradisce Portland, Minnesota ringrazia

Il numero 0 dei Trail Blazers sbaglia il canestro sulla sirena regalando così la vittoria ai Timberwolves

Nba: Lillard tradisce Portland, Minnesota ringrazia

Nella notte Nba i Timberwolves battono 110-109 i Trail Blazers al Target Center di Minneapolis. Nel recupero di una gara originariamente in calendario il 6 marzo, risulta decisivo l'errore sulla sirena di Damian Lillard che fallisce il canestro della vittoria e condanna i suoi alla sconfitta. I Denver Nuggets di Danilo Gallinari sono ora a una gara e mezza di distanza dall'ottavo posto a Ovest, occupato proprio da Portland.

I Trail Blazers, sulla scia di 6 vittorie consecutive, si presentano in Minnesota con l'obiettivo di vincere il recupero della gara in programma il 6 marzo scorso ma rinviata a causa della condensa presente sul parquet del Target Center. Dopo un avvio sotto tono, Portland riesce ad andare negli spogliatoi sul +8. Al rientro in campo però i i Timberwolves riaprono completamente il match. Nel corso del quarto quarto sale in cattedra Karl-Anthony Towns che mette a segno 14 dei suoi 34 punti.

I Trail Blazers hanno nelle mani l'ultimo possesso della partita ma Damian Lillard (25 punti) sbaglia il tiro sulla sirena consegnando il successo a Minnesota. Portland deve ora guardarsi le spalle dal ritorno dei Nuggets che hanno due vittorie in meno e una sconfitta in più: la sfida a distanza per l'ultimo posto playoff a Ovest è ancora tutta da giocare.

TAGS:
Basket
Usa
Nba

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X