Motocross, GP Belgio: squillo di Gajser, Cairoli resta a secco

Lo sloveno leader del Mondiale trionfa in gara 2 davanti all'azzurro che nella prima manche, vinta dal tedesco Nagl, si era piazzato solo sesto

Motocross, GP Belgio: squillo di Gajser, Cairoli resta a secco

Tim Gajser mette le cose in chiaro. Il pilota sloveno della Honda, alla sua prima stagione nella classe regina MXGP, vince gara 2 del Gran Premio del Belgio e conferma la propria leadership al comando della classifica piloti del Mondiale di motocross. Giornata in chiaroscuro per Tony Cairoli che, dopo essersi piazzato al sesto posto nella prima manche vinta dal tedesco Nagl, ha chiuso la seconda prova in seconda posizione alle spalle di Gajser.

La 14esima prova del Mondiale di motocross, disputata sulla pista di Lommel nel nord del Belgio, regala colpi di scena a raffica. Emozioni concentrate in particolare nella seconda manche, vinta da un Tim Gajser capace così di riscattare una deludente prima prova conclusa addirittura in 15esima posizione. Lo sloveno della Honda si conferma in testa al Mondiale con 607 punti, 103 in più di Tony Cairoli che, dal canto suo, vive una domenica dal sapore agrodolce. Sesto nella prima manche - dove non riesce ad approfittare delle difficoltà di Gajser - l'azzurro della Ktm si piazza al secondo posto nella prova conclusiva rosicchiando, di fatto, 7 punti allo sloveno. Sul podio virtuale della classifica piloti resta il tedesco Maximilian Nagl che, dopo avere fatto sua la prima manche in sella alla sua Husqvarna, non va oltre il settimo posto nella seconda. Nagl conserva comunque un margine di vantaggio rassicurante in classifica (+26 punti) sul francese della Yamaha Romain Febvre. Il Mondiale di motocross tornerà domenica prossima 7 agosto con il Gran Premio di Svizzera sulla pista di Frauenfeld-Gachnang.

TAGS:
Motocross
Gp belgio
Gajser
Cairoli