BEACH VOLLEY

Zaytsev riparte dal beach volley, giocherà in coppia con Lupo: è ufficiale

Dopo l'addio alla Lube, lo Zar riparte dalla sabbia. In attesa della chiamata un nuovo club...

  • A
  • A
  • A

Daniele Lupo, Ivan Zaytsev e Marco Solustri. Un tris d'eccezione per una avventura inedita sotto rete: nella sede romana della FIPAV è stata presentata la nuova vita dello "Zar". Dopo l'addio alla Lube e le voci degli scorsi giorniarriva il passaggio al beach volley in coppia con Daniele Lupo e seguiti da coach Solustri. Anche se sarebbe più corretto parlare di ritorno sulla sabbia, visto che lo "Zar" ci ha già giocato tra il 2008 e 2009. "Noi non facciamo queste cose per svernare, non è un'operazione di marketing - ha tenuto subito a precisare Zaytsev -. E per ora non ho lasciato l'indoor, i ragazzi non mi obbligano a farlo per le prossime due stagioni, ma non ho ancora deciso dove andrò giocare. Sto valutando tra Italia ed estero. Senza un vero progetto, però, mi sopporteranno sulla sabbia anche di inverno".

Da venti giorni si allena sulla sabbia con Lupo e il primo appuntamento sarà la tappa di Caorle per i campionati italiani. Non da team federale, per ora non c'è ancora l'affiliazione, che comunque le parti stanno discutendo in vista del 2025. Un team indipendente, ma con obiettivi olimpici. "Oggi siamo un cantiere a cielo aperto - ha raccontato Zaytsev -. Procediamo step by step, ma è chiaro che le parole Olimpiade e Los Angeles 2028 aleggino nell'aria". Prima, pero', va ritrovato il feeling con la sabbia anche se Lupo parla già di "una chimica incredibile dal terzo allenamento".

Il primo obiettivo, dunque, sarà quello di vedere a settembre come sarà andato questo primo ciclo per trarre un bilancio. "Ci siamo messi in testa di voler competere", ha assicurato l'argento olimpico di Rio. I due sono e saranno seguiti da Solustri, sorpreso dalla voglia di rimettersi in gioco di Zaytsev. "Ci vorrà un po' di tempo, poi, per essere competitivi, ma per ora tutto va alla grande - ha rimarcato il coach. - A settembre tireremo una prima linea e capiremo cosa Zaytsev farà di inverno. Nel frattempo abbiamo chiesto alla FIPAV una wild card per l'europeo in Olanda ad agosto". Ai più potrà sembrare una scommessa, ma non per lo Zar: "Nel mio DNA c'è sempre stato amore per la sabbia e questa disciplina. Mi rimetto in gioco su questa superficie con il massimo rispetto per il beach. Si lavorerà duro e ci sarà bisogno di forza di volontà, ma questa non mi manca. Con il cognome che ho, sono sempre stato abituato a lavorare". 

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti