PUNTEGGIO PIENO

Volley, Preolimpico: l’Italia affonda il Belgio 3-0

Le azzurre si impongono nettamente (25-17, 25-16, 25-16) grazie anche a una scatenata Paola Egonu

  • A
  • A
  • A

Il secondo match del girone di qualificazione alle Olimpiadi di Tokyo 2020 vede nettamente prevalere l’Italia di volley femminile che, dopo avere battuto agevolmente il Kenya all’esordio del torneo, anche grazie a una scatenata Egonu supera con altrettanta comodità il Belgio: 25-17, 25-16, 25-16 il risultato finale a favore della formazione di Davide Mazzanti che non lascia alcun margine di replica. Domenica sera la sfida all’Olanda per strappare il pass per i Giochi in terra asiatica.

Le azzurre volano immediatamente sul 3-0 nel primo set grazie al super muro di Raphaela Folie. Il Belgio prova a rientrare subito in partita, ma l’Italia vola sul +6 con due ace di Paola Egonu e un mani fuori di Miriam Sylla (9-3). Bellissimo il primo tempo di Folie sull’ottima ricezione di De Gennaro per il 13-7, poi Sylla trova il pallonetto vincente; il primo tempo di Chirichella fissa il risultato sul 17-11. Lucia Bosetti va a muro su Sobolska, Malinov sorprende in palleggio la scoperta difesa belga (20-13). La sassata micidiale di Egonu, che salta mezzo metro sopra il muro e scaglia un autentico flagello, accompagna la nazionale italiana verso l’1-0, sancito dal muro di Chirichella su Herbots.

Il secondo set, aperto da un primo scambio molto lungo (prima Folie e poi Egonu vengono contenute, poi l’opposto scaglia un bolide imprendibile in parallela) si fa un po’ più equilibrato, ma solo fino al 7 pari. Malinov segna con un ace, Bosetti con un mani fuori di esperienza. Poi, dal 10-8 di Sobolska non c’è più partita: l’Italia mette a segno un parziale di 7-0 che vede protagoniste Sylla con due muri e un mani fuori (dopo il quale si lascia andare ad un urlo liberatorio), Egonu e Folie che stampa Grobelna. Sorokaite mette in crisi la ricezione belga, poi il primo tempo di Chirichella vale il 20-9. La capitana si ripete poco dopo (23-11) e la seconda frazione di gioco si chiude con un errore di Van Avermaet al servizio.

Altro inizio sprint anche nel terzo e ultimo set per le azzurre: Folie non sbaglia sull’alzata di De Gennaro, Grobelna attacca fuori e Van de Vyver commette invasione (3-0). Egonu si riaccende e mette a segno tre punti nel giro di quattro azioni per il 7-4. Bosetti mura su Sobolska e poi schiaccia a terra in diagonale (11-8). Egonu si scatena letteralmente su una bordata terrificante e poi trascina le sue compagne alla vittoria finale con un ace e un mani fuori (20-12). Chirichella sigla due ottimi punti, prima che un errore in battuta del Belgio regali il definitivo 3-0. Il PalaCatania esplode di gioia, in attesa dello scontro diretto di fuoco contro l’Olanda di domenica sera per potersi subito assicurare le Olimpiadi di Tokyo 2020.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments