CHAMPIONS LEAGUE

Civitanova batte Trento e ipoteca i quarti di finale

 La Lube è a punteggio pieno nella Pool A e ipoteca i quarti di finale con un secco 25-21, 25-18, 25-15 sui trentini

  • A
  • A
  • A

Nella terza giornata del quarto turno di Champions League Civitanova domina il derby italiano contro Trento, sconfitto 25-21, 25-18, 25-15, consolida il primato nella Pool A e ipoteca i quarti di finale. La Lube si aggiudica il primo set grazie a un super Juantorena, domina agevolmente il secondo e sugella la vittoria con altrettanta facilità nel terzo. Per gli uomini di Fefè De Giorgi il passaggio del turno è ormai molto vicino.

Cucine Luce Civitanova

Non c’è storia al PalaCivitanova. Una dirompente Lube schiaccia senza troppi complimenti un avversario praticamente mai in partita ed è ormai molto vicina alla qualificazione ai quarti di finale di Champions League.
Un attacco fuori di Juantorena regala il 2-2 a Trento, che poi sale sul 5-4 dopo un’azione durata 40 secondi, con Lisinac che rispedisce l’attacco dello schiacciatore italo-cubano. Dopo l’8-6 per la Lube, però, gli uomini di De Giorgi volano grazie a un super Juantorena: prima con un muro a tetto di su Djuric, poi con un diagonale spaziale con il muro a tre piazzato (13-9). La bordata di Leal in diagonale vale il +5 per Civitanova; Trento non riesce a sporcare gli attacchi paurosi di Juantorena (23-19). Il primo parziale si conclude sull’ace di Rychlicki: 25-21.
Nel secondo set i marchigiani continuano a dominare: un parziale di 7-0 porta i campioni del mondo sull’8-3 con l’ace di Juantorena. Un gran primo tempo di Lisinac e uno spaventoso attacco di Simon fissa il risultato sul 13-7. Leal gioca di potenza sul terzo di muro (17-11), la torsione di Simon è perfetta (20-11). Il festival degli errori al servizio (con quello finale di Giannelli) regala il 2-0 ai padroni di casa: 25-18.
L’impressionante facilità con cui Civitanova si sbarazza di Trento è ancora più eloquente nell’ultimo set: Juantorena mantiene delle percentuali incredibili e grazie a lui la Lube vola sul 14-8. La parallela di Leal, la diagonale nei due metri di Djuric e la chiusura di Juantorena determinano la fine del match e il rafforzamento del primo posto di Civitanova (a punteggio pieno) nella Pool A.

RISULTATI E CLASSIFICA

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments