VOLLEY MASCHILE

Supercoppa, il primo round delle semifinali è di Trento e Perugia

Nell'andata sconfitte rispettivamente Civitanova e Modena

di
  • A
  • A
  • A

L’Itas Trentino e la Conad Sir Safety Perugia conquistano la vittoria nel primo round delle semifinali di Supercoppa italiana di volley maschile. Un’edizione (quella del 2020/21) che avrebbe dovuto concludersi all’aperto nella splendida Arena di Verona, prima che la Lega comunicasse la decisione di ridisegnare l’organizzazione della finale per salvaguardare la salute degli atleti. Nonostante gli approfondimenti tecnici, infatti, non si è riuscito ad assicurare che in caso di umidità serale il campo possa mantenersi in condizioni tali da consentire l’aderenza necessaria per fare giocare in sicurezza le star del campionato garantendone l’incolumità.

Ciò detto, i campioni del mondo e d'Europa della Cucine Lube Civitanova sono stati sconfitti dopo più di due ore di gioco con il risultato di 3-2 (21-25, 25-19, 16-25, 25-21, 15-9). Il primo passo positivo dell'Itas Trentino arriva al termine di una rimonta entusiasmante. Sotto 0-1 e poi 1-2, la squadra di Angelo Lorenzetti, ancora priva di Lisinac e Lucarelli, reagisce con grinta. Merito di un Nimir trascinante in attacco e in battuta e di un Kooy capace di crescere alla distanza. Alla Lube non bastano Juantorena e Leal in posto 4 per espugnare il campo trentino.

Senza storia, invece, la seconda semifinale. Wilfredo León (top scorer con 17 punti) e compagni hanno la meglio su una Modena che ha retto, ma senza mai trovare lo spunto decisivo. Il risultato è rotondo: 3-0 (26-24, 25-23, 25-20) per la Sir. La Leo Shoes ha chiuso la sfida con il 38% di positività in attacco, troppo poco rispetto al 47% finale dei perugini.

Ma la battaglia sportiva è solo all’inizio. Domenica 20 settembre il ritorno delle due sfide per decretare chi saranno le finaliste.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments