US OPEN

Tennis, Us Open: Thiem avanti senza sudare, riecco Andy Murray

Austriaco agevolato dal ritiro dell'avversario Munar, il ritrovato scozzese batte in rimonta Nishioka. Ok Muguruza e Mertens

  • A
  • A
  • A

Il grande tennis dà il bentornato a Andy Murray, che da numero 115 del circuito Atp batte in tre set il giapponese Yoshihito Nishioka e si prende il secondo turno degli Us Open. Lo scozzese vince dopo una grande rimonta e con il punteggio di 4-6, 4-6, 7-6(5), 7-6(4), 6-4. Tutto facile invece per Dominic Thiem, che avanza grazie al ritiro di Jaume Munar dopo due soli set. Nel tabellone femminile avanzano Garbine Muguruza e Elise Mertens.
 

Sembrava ormai quasi una chimera sperare di rivedere un Andy Murray competitivo nel tennis che conta, e invece dopo anni di vicissitudini di ogni tipo riecco lo scozzese. Che in un 2020 che già era annunciato come l'anno del suo riscatto (dopo il successo agli European Open e la mancata partecipazione agli Australian Open) si presenta a Flushing Meadows e si prende già la prima soddisfazione, passando il primo turno. Lo fa battendo in oltre quattro ore e mezza il giapponese Yoshihito Nishioka, sostanzialmente favorito data la sua posizione numero 49 nel ranking mondiale (Murray ormai è 115°). E sembra mettersi bene per il nipponico, in vantaggio di due set e in grado di portarsi sul 3-1 nel terzo. Poi torna a farsi vedere la tempra del campione, e il due volte campione olimpico centra una rimonta d'altri tempi, suggellata da due tie-break a proprio favore per il definitivo 4-6, 4-6, 7-6(5), 7-6(4), 6-4.

Molti meno grattacapi per uno dei big degli Us Open di oggi, quel Dominic Thiem presentatosi sul cemento di New York come numero 3 del mondo. Contro di lui Jaume Munar, che resiste meno di due ore prima di dover issare bandiera bianca. Il giovane maiorchino si ritira infatti al termine del secondo set, dopo aver costretto il blasonato avversario al tie-break nel primo. La partita si interrompe invece sul 7-6(6), 6-3.
Due set che sono anche quelli che bastano a Garbine Muguruza e Elise Mertens per avere la meglio rispettivamente su Nao Hibino e Laura Siegemund. La spagnola chiude i conti sull'avversaria cinese in poco più di un'ora e mezza, con il punteggio di 6-4, 6-4, addirittura più facile il compito della belga che chiude sul 6-2, 6-2. Raggiungeranno al secondo turno Naomi Osaka, vincitrice su Misaki Doi in tre set (6-2, 5-7, 6-2).

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments