A CINCINNATI

Tennis, Kyrgios spacca due racchette e insulta il giudice: multa da 113mila dollari

L'australiano esce dal campo durante il match con Kachanov e sfoga la sua frustrazione: l'Atp lo sanziona

  • A
  • A
  • A

Nick Kyrgios è tornato a far parlare di sé e non per una bella vittoria. Ancora una volta il tennista australiano ha dato il peggio di sé durante la sfida, poi persa, contro il russo Karen Khachanov nel torneo di Cincinnati. In un match caratterizzato da bottiglie gettate a terra, lancio di scarpe e insulti all'arbitro, Kyrgios se n'è inventata una delle sue. Nel corso del secondo set, in evidente segno di protesta, si è alzato dalla sua sedia, annunciando che avrebbe fatto una pausa per andare in bagno e ha raggiunto gli spogliatoi con due racchette sotto il braccio. Le immagini televisive, però, lo hanno immortalato mentre le rompeva violentemente. Tornato in campo ha proseguito con attacchi e insulti al giudice arbitro, comportamento che gli è costato almeno una salatissima multa da 113mila dollari.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments