TENNIS

Australian Open: Djokovic e Rublev con Tsitsipas agli ottavi. Avanti Gauff e Sabalenka

Nole doma l'impetuoso Etcheverry. Avanti anche il russo e il greco. Out Badosa nel tabellone femminile

  • A
  • A
  • A
Australian Open: Djokovic e Rublev con Tsitsipas agli ottavi. Avanti Gauff e Sabalenka - foto 1
© Getty Images

Il terzo turno degli Australian Open non si rivela semplicissimo per Novak Djokovic, che deve sudare contro un agguerrito Etcheverry (30): l'argentino viene domato in 2h28' di gioco col punteggio di 6-3, 6-3, 7-6. Nole sfiderà Mannarino (20) negli ottavi, che vedranno impegnati anche Rublev (5) e Tsitsipas (7): il russo regola Korda e il greco ha la meglio su Van Assche, per entrambi solo tre set. Nel tabellone femminile, passano Gauff e Sabalenka.

TABELLONE MASCHILE
Stefanos Tsitsipas si riscatta e, dopo aver rischiato l'eliminazione contro l'australiano Thompson, domina il terzo turno e si regala agevolmente gli ottavi di finale. Al greco bastano 2h02' per sconfiggere Luca Van Assche, che aveva eliminato Musetti nel precedente turno e cede col punteggio di 6-3, 6-0, 6-4. Lotta il francese nel primo set, ma il greco riesce a prendere il controllo del match e domina il secondo parziale (6-0). Nella terza e conclusiva fase dell'incontro Van Assche si gioca tutte le sue carte, ma Tsitsipas reagisce colpo su colpo e mostra tutta la qualità del suo gioco. Nasce così la vittoria che gli vale gli ottavi di finale, dove sfiderà Taylor Fritz (12). Lo statunitense rimonta contro Marozsan, dopo aver perso 6-3 il primo set, e sconfigge l'ungherese dopo 2h23' di gioco. Il punteggio definitivo è di 3-6, 6-4, 6-2, 6-2 e ben certifica il dominio del portacolori degli States, che si conferma in crescita di condizione dopo un'annata complicata. Decisamente più combattuto, invece, il match dello sfidante di Jannik Sinner: Karen Khachanov (15) vince i primi due set contro un agguerrito Machac, col tennista ceco che gli strappa il terzo con un rotondo 6-4 e vende carissima la pelle nel quarto e decisivo parziale. Qui il russo viene portato al tiebreak e rischia grosso, prima di chiudere (7-5) e ottenere la sua vittoria dopo 3h24' di gioco: 6-4, 7-6, 4-6, 7-6 il punteggio. Raggiunge gli ottavi di finale anche Novak Djokovic, ma in un modo più complicato di quanto possano suggerire il punteggio e il numero dei set: Tomas Etcheverry (30) si rivela un osso duro e cede col punteggio di 6-3, 6-3, 7-6 (2) dopo 2h28' di gioco. Nel primo set l'argentino resiste fino al 2-2, poi perde un game ai vantaggi e subisce il break di Nole: il serbo vola sul 5-2 e chiude il primo parziale sul 6-3. L'argentino sfrutta il suo servizio e la varietà dei suoi colpi sul veloce anche nel secondo parziale, ma crolla ancora sul più bello: Djokovic vola sul 4-3 e non si volta indietro, chiudendo con lo stesso punteggio del primo parziale (6-3). Il terzo set è un'autentica maratona, con Etcheverry che ci crede e prova in ogni modo a riaprire la sfida, portandosi al limite: l'argentino allunga il parziale fino al tiebreak, che però lo vede inesorabilmente crollare. L'esperienza di Djokovic ha la meglio e il serbo può chiudere agevolmente: 7-2 il parziale che chiude la sfida dopo 2h28' di gioco. Djokovic vola agli ottavi. Lo sfidante di Novak Djokovic sarà Mannarino (20), che vince un'autentica maratona contro Shelton (16): lo statunitense rimonta dopo aver perso il primo set al tiebreak e vince i seguenti due, ma viene travolto dal francese negli ultimi due parziali. Il punteggio finale è di 7-6, 1-6, 6-7, 6-3, 6-4. L'ultimo qualificato agli ottavi è Andrey Rublev (5), che travolge Korda (29) in tre set: il russo vince 6-2, 7-6, 6-4 e si regala la sfida contro De Minaur (10), vincitore su Cobolli. 

TABELLONE FEMMINILE
Il tabellone femminile mantiene tutte le sue big, con l'ennesima prova dominante di Aryna Sabalenka (2). La bielorussa vince la sfida contro l'ucraina Tsurenko (28), dominando con un doppio 6-0 in soli 52' di gioco. Sulla sua strada ci sarà la 22enne Anisimova, che sembra essersi ripresa dopo qualche annata complicata e ha sconfitto a sorpresa Paula Badosa col punteggio di 7-5, 6-4: si interrompe dunque la corsa della spagnola, che ora dovrà limitarsi a tifare per il compagno Tsitsipas. Tutto regolare anche per Coco Gauff, che vince il secondo derby statunitense dei suoi Australian Open: 6-0, 6-2 alla connazionale Parks in 1h01': sfiderà la polacca Fręch, che ha avuto la meglio sulla qualificata Zakharova dopo una maratona di 2h50' (4-6, 7-5, 6-4). Avanzano anche Mirra Andreeva, che elimina in tre set la francese Parry col 10-5 nel super-tiebreak (1-6, 6-1, 7-6), e l'ucraina Kostyuk: per lei la vittoria sulla russa Avanesjan in un match dalle altissime implicazioni geopolitiche, che si chiude col punteggio di 2-6, 6-4, 6-4. La sfidante dell'ucraina Kostyuk sarà, ironia della sorte, un'altra russa: Marija Timofeeva elimina Beatriz Haddad Maia, testa di serie numero 10, col punteggio di 7-6 (9-7), 6-3. L'ultimo incrocio di giornata è quello che vede qualificarsi la ceca Barbora Krejcikova (9), che batte in rimonta l'australiana Storm Hunter: dopo aver perso 6-4 nel primo set, la testa di serie vince i seguenti col punteggio di 7-5 e 6-3. La sua sfidante sarà la già menzionata Mirra Andreeva, gioiello che deve ancora compiere 17 anni e sogna il colpaccio negli Australian Open. 

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti