AUSTRALIAN OPEN

Australian Open: Nadal è troppo per Fognini, finisce l’avventura di Melbourne

Non c’è partita contro il campione spagnolo, che batte il ligure 6-3, 6-4, 6-2 e vola ai quarti. Berrettini dà l’addio al torneo senza scendere in campo

  • A
  • A
  • A

Rafael Nadal stende Fabio Fognini e approda per la 13esima volta ai quarti di finale degli Australian Open. Lo spagnolo vince nettamente 6-3, 6-4, 6-2 contro il ligure, eliminato per la quarta volta su quattro a Melbourne agli ottavi. Fognini parte bene ma poi si spegne, soprattutto nel secondo set quando era avanti 4 game a 2. Nadal giocherà contro Stefanos Tsitsipas, che ‘sfrutta’ il forfait comunicato da Matteo Berrettini prima dell’inizio del match.

afp

Fabio Fognini si deve arrendere agli ottavi di finale degli Australian Open 2021 e s’inchina davanti al numero 2 del mondo, Rafael Nadal. Il punteggio finale dice 6-3, 6-4, 6-2 a favore dello spagnolo, con il ligure che può avere dei rimpianti per l’andamento del secondo set, quando era avanti di un break e con delle chance per far suo il parziale. Prestazione solida del maiorchino, bravo a portare sui binari a lui più favorevoli la partita. Si tratta del successo n.13 di Nadal negli scontri diretti con Fognini ed è anche il quarto di finale n.13 nello Slam australiano. La partenza di Rafa è impressionante: i suoi colpi da fondo lo portano sul 3-0. Fognini ottiene il controbreak nel quinto game, ma poi si perde nel gioco successivo a causa di una seconda di servizio troppo morbida. Nadal fa tutto alla perfezione nei propri turni in battuta mentre l’azzurro, prima di capitolare nel nono gioco, è costretto nell’ottavo ad annullare tre palle set. La prima frazione, quindi, si conclude sul 6-3.

Il secondo set è quello, per l’appunto, delle occasioni sprecate per Fabio. Dopo aver annullato una pericolosa palla break in apertura, il ligure strappa il servizio a Nadal con colpi di pregevole fattura nel sesto game. Un vantaggio però non sfruttato dal n.17 del mondo, che si perde nel proprio turno di battuta e, nonostante recuperi dallo 0-40, cede il servizio ai vantaggi. Nell’ottavo gioco è l’azzurro ad avere tre palle break consecutive (0-40), ma arrivano degli errori che vanificano tutto quello che si era meritatamente costruito. Nadal, da vero campione, sfrutta alla grande le proprie chance e suggella il parziale con un break. Nel decimo game (a zero) l’iberico tiene il proprio turno in battuta (6-4). Lo spartito nel terzo parziale non cambia. Il servizio continua a creare problemi a Fognini: il break del terzo game arriva inesorabilmente e sempre ai vantaggi. Il destino dell’incontro è ormai tracciato e il secondo break in favore dello spagnolo del quinto gioco mette in ghiaccio il confronto. Sullo score di 6-2 cala così il sipario.

Non ha invece disputato il proprio match Matteo Berrettini in occasione dell’ottavo di finale contro Stefanos Tsitsipas. Il romano, infatti, ha comunicato la propria decisione di dare forfait a causa dello stesso problema addominale che lo aveva colpito nel terzo turno contro il russo Karen Khachanov. Il greco, in questo modo, si qualifica per i quarti di finale senza giocare e affronterà proprio Nadal. Per il numero 10 al mondo l’infortunio subìto pochi giorni fa sembra più grave del previsto: si parla infatti di uno strappo.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments