Superbike, Malesia: Hayden vince sotto la pioggia

Garone di Giugliano che chiude secondo. Rea batte Davies e sale sul podio

di NICCOLO' DE CAROLIS

Il monsone malese scombina le gerarchie di gara-2 in Superbike. A Sepang in Malesia Nicky Hayden va in fuga fin dal primo giro e riesce a centrare la sua prima vittoria in Superbike. Secondo dopo una grande rimonta Davide Giugliano con la Ducati. Jonathan Rea vince la battaglia contro Chaz Davies e sale sul podio. Tom Sykes con la Kawasaki non riesce mai a trovare il passo e chiude ottavo, dietro a un grande De Angelis (7°).

L'unico avversario che poteva intralciare il progetto di doppietta di Tom Sykes si chiamava monsone malese. Ed è prontamente sceso in pista. Un vero e proprio temporalone che ha impedito la partenza della Supersport e ha reso incerto fino all'ultimo l'orario di gara-2. Dopo il giro di ricognizione i piloti sono soddisfatti del grip, ma lamentano scarsa visibilità lungo i due rettilinei. La commissione sceglie comunque di correre ed è un bene per chi con la pioggia è sempre andato forte. Il campione 2006 della MotoGP Nicky Hayden parte come un fulmine e si capisce subito che con queste condizioni ha qualcosa in più di tutti. Il più penalizzato è invece Tom Sykes che, giro dopo giro, vede allontanarsi la testa della corsa. Rea è il primo degli inseguitori, controllato a vista da Davies che non vuole perdere punti in classifica generale.

Pian piano però inizia a materializzarsi da dietro un fulmine rosso, è Davide Giugliano. Il pilota italiano ha sempre fatto la differenza con pista bagnata e dopo un difficile inizio comincia a risalire il gruppo. Davide mette a segno un paio di giri veloci e va a formare la coppia in rosso insieme a Chaz. I due ducatisti si lanciano all'inseguimento di Rea e al decimo giro salgono entrambi sul podio virtuale. Giugliano ne ha di più del compagno di squadra, ma aspetta a effettuare il sorpasso perché non ha nessuna intenzione di replicare lo scontro fratricida consumatosi tra i cugini della MotoGP. Alla fine trova il pertugio giusto anche se Davies, pur di non essere passato, sfiora il contatto. Giugliano si ferma a un secondo e due da uno storico rimontone e da una storica prima vittoria in Superbike. E' quello che riesce invece a Nicky Hayden, dopo il pessimo ottavo posto di gara-1. Rea fa in tempo a passare Davies e a guadagnare altri tre punti in classifica generale (+42). Giugliano balza al quinto posto e ora è a soli 8 punti da van der Mark

TAGS:
Superbike
Malesia
Kawasaki
Ducati
Davies
Rea
Sykes

Argomenti Correlati

VOTATE

Superbike, Giugliano avrebbe dovuto aiutare Davies in gara-2 a Sepang?