Aprilia, giorni decisivi per il futuro in Superbike

Haslam intanto tratta con Pedercini

Aprilia, giorni decisivi per il futuro in Superbike

Pur con l’attenzione tutta rivolta alle vicende agonistiche e post-campionato della MotoGP, non si può trascurare la Superbike, che sta vivendo sotto traccia giornate molto importanti. Non è ancora detta l’ultima parola in Aprilia. Dopo il fallimento della trattativa con il team ceco di Karel Abraham (si parlava di una squadra con addirittura 3 piloti, lo stesso Karel con Leon Haslam e Lorenzo Savadori), ci sarà a breve, questione di ore o pochi giorni, un incontro con un’altra struttura intreressata alla gestione in pista delle RSV4, trattativa patrocinata dalla stessa Dorna che non vuole perdere in Superbike la casa veneta che sta per mettere in pista la nuova MotoGP.

Intanto Haslam, in convalescenza dopo l’intervento all’avambraccio per urare la sindrome compartimentale, non vuole trovarsi con le spalle al muro e ha parlato con Lucio Pedercini, che però è in attese di conferme da importanti sponsor prima di intavolare trattative. Il team Barni ha deciso per Xavi Forès, già collaudatore Ducati, lasciando libero Tati Mercado che dovrebbe tornare in Superstock 1000. In tal senso sembra ci sia l’intenzione da parte dello sponsor della Ducati, Aruba, di istituire uno Junior Team, del quale farebbe parte l’argentino insieme ad un giovane italiano. Confermato il test di Marco Melandri con la MV Agusta a Jerez de la Frontera a fine mese insieme, resta solo da aspettare l’ufficialità del trasloco delle BMW nel box Althea di Genesio Bevilacqua.

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X