VERSO BELGIO-ITALIA

Nazionale, Mancini: "Pochi dubbi, spero ci siano Hazard e De Bruyne"

Ct e capitano affrontano i temi della vigilia del quarto di finale contro il Belgio a Euro 2020

  • A
  • A
  • A

Il Belgio ai quarti di finale di Euro 2020, "la migliore squadra al mondo insieme alla Francia". L'esame per il ct Mancini è di quelli tosti, ma il tecnico ha le idee chiare: "Ho pochi dubbi di formazione e spero che Hazard e De Bruyne siano in campo. Faremo la nostra partita, ma non esistono gare semplici". Potrebbe esserci capitan Chiellini: "Vedremo dopo gli ultimi allenamenti, ma siamo tutti pronti per questa sfida. L'adrenalina c'è".

MANCINI: "POCHI DUBBI DI FORMAZIONE"
"Dubbi di formazione ne ho pochi - ha commentato Roberto Mancini -. Dobbiamo fare delle scelte ma siamo già indirizzati abbastanza bene. Poi aspettiamo domani, vediamo le condizioni fisiche di tutti. Domani staremo meglio". Una tattica diversa quella del ct rispetto a quella utilizzata dal Belgio negli ultimi giorni per "nascondere" le condizioni fisiche di De Bruyne ed Eden Hazard, usciti malconci dalla sfida contro il Portogallo: "Mi sembra giusto che facciano così... - ha risposto serenamente Mancini -, stanno preparando una gara importante come noi. Vedere le squadre al completo è bello per tutti e loro stanno facendo un grande lavoro".

L'impegno contro il Belgio ai quarti sarà di quelli tosti dopo la battaglia di 120 minuti contro l'Austria: "Conoscevamo l'avversario e sapevamo anche le difficoltà che ci avrebbe creato per mentalità e forza, ma anche perché era la prima sfida a eliminazione diretta. Eravamo pronti, sapevamo sarebbe stato più difficile rispetto ai gironi".

Gli Azzurri però hanno reagito alla sofferenza: "Ogni gara ti può rendere più forte se riesci a tirare fuori le cose in cui sei migliorato. Abbiamo sofferto sì, ma abbiamo anche fatto 26 tiri in porta. Ci sono stati momenti duri, ma abbiamo vinto con merito e non esistono gare semplici. Questo Europeo ce l'ha insegnato ancora una volta".

Sulla difficoltà della sfida però il ct non ha dubbi: "Affrontiamo la miglior squadra in Europa insieme alla Francia, se sono in testa al ranking è perché hanno fatto bene ma cercheremo di vincerla. Ho grande rispetto del Belgio ma dovremo fare il nostro gioco e vedere quello che accadrà. La Svizzera ha battuto la Francia, l'Olanda è andata fuori con la Repubblica Ceca: gare facili ora non ci sono. Con Martinez ci siamo incontrati tante volte e ora il Belgio con la Francia è forse la miglior squadra al mondo: ci sono dei giocatori straordinari e cercheremo di vincerla, magari anche aggiustando qualcosa in corso. Siamo felici di quanto abbiamo fatto fino a oggi"

CHIELLINI: "SONO A DISPOSIZIONE, VEDIAMO DOPO L'ALLENAMENTO"

"Sarà una grande sfida in uno stadio bellissimo - ha esordito Chiellini al fianco del ct in conferenza stampa -. Siamo contenti di poterci allenare qui e poi avremo un giorno per arrivare bene all'appuntamento e fare una grande gara".

Il difensore e capitano è a disposizione del mister: "Sono contento di aver recuperato dall'infortunio, oggi abbiamo ancora un allenamento e per me è importante provare tutte le sensazioni. Il gruppo è grande e forte, il mister avrà tanti dubbi in testa perché questi ragazzi gli hanno dimostrato di poter ambire a giocare dal primo minuto. Saremo tutti pronti per Lukaku, non solo io. Da capitano cercherò di sdrammatizzare la situazione, l'adrenalina verrà da sé non c'è bisogno di caricare la situazione".

Chiellini che potrebbe giocare la prima partita da svincolato dopo tanti anni: "Come Messi! - ha sorriso -, e siamo anche entrambi mancini. In ogni caso sono dinamiche di un'annata strana, ma non ci penso e sono tranquillo".

STATISTICHE

  • CALENDARIO
  • CLASSIFICA
  • MARCATORI
GIORNATA
CLASSIFICA
MARCATORI
Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments