VERSO IL BELGIO

Italia, Emerson: "Viviamo un sogno, faremo di tutto per vincere"

"Dobbiamo pensare solo a noi stessi, ma attenzione a Lukaku. Futuro in Italia? Ci sta"

  • A
  • A
  • A

Emerson Palmieri pensa alla sfida contro il Belgio, anche se il suo sguardo non si ferma solo alla partita dei quarti di finale di Euro 2020 in programma venerdì sera. "Siamo un gruppo bellissimo, una famiglia. Ora che siamo ai quarti di finale ci stiamo godendo il momento perché abbiamo lavorato tantissimo. Venerdì abbiamo una partita importantissima e vogliamo continuare a sognare", ha detto il difensore della Nazionale.

Vedi anche Italia, Immobile: "Darei i miei gol per vincere l'Europeo" Euro 2020 Italia, Immobile: "Darei i miei gol per vincere l'Europeo" "De Bruyne e Hazard sono fortissimi, sicuramente senza di loro poteva cambiare ma il Belgio negli ultimi anni sta facendo bene e dobbiamo rispettarlo. Noi dobbiamo pensare solo a noi stessi. Lukaku è sempre stato un numero 9 moderno, che sa proteggere palla e attaccare gli spazi. Lo ha dimostrato anche in Italia e dobbiamo fare molta attenzione", ha aggiunto parlando alla Rai.

Inevitabile parlare dell'eliminazione clamorosa di una delle big del torneo. "La Francia era sicuramente una delle favorite e sicuramente ci ha fatto piacere vederli andare fuori", ha ammesso Emerson. Su una possibile finale contro l'Inghilterra a Wembley, ha detto: "Sarebbe bellissimo arrivare in finale, non importa chi sarà l'avversario. Stiamo sognando e dobbiamo solo fare di tutto per vincere".

Vedi anche Euro 2020, Hazard jr: "Vogliamo fermare l'Italia. Eden sta meglio" Euro 2020 Euro 2020, Hazard jr: "Vogliamo fermare l'Italia. Eden sta meglio" Sulle storiche difficoltà della nazionale inglese, nonostante la Premier sia il campionato più importante. "Forse perché in Premier ci sono tanti stranieri, poi il calcio inglese è molto fisico e diverso da altri campionati. Si gioca anche molto", ha spiegato.

Infine sul suo futuro, dopo una stagione al Chelsea in cui ha giocato poco. "E' stato difficile per me, per la prima volta sono rimasto fuori per tanto tempo. Sicuramente farò le mie scelte per giocare di più. In Italia? Ci sta", ha concluso.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments