Sci, Hirscher domina a Kranjska Gora e vince la settima Coppa del Mondo

L'austriaco senza rivali in Slovenia conquista anche la quinta Coppa di slalom

  • A
  • A
  • A

Hirscher conquista lo slalom speciale di Kranjska Gora, in Slovenia, dove chiude con uno strepitoso 1'49”22 dominando prima e seconda manche. L'austriaco si aggiudica la quinta Coppa di specialità e soprattutto la settima Coppa del Mondo di fila. Al secondo posto il norvegese Kristoffersen (+1.22) e terzo lo svizzero Zenhaeusern (+1.61). Il primo degli italiani è Moelgg settimo (+2.51) mentre al decimo posto c'è Gross (+2.91).

Senza rivali, una stagione dominata. Sin dalla prima manche si era capito che anche nello slalom speciale di Coppa del Mondo in programma a Kranjska Gora, in Slovenia in una giornata nebbiosa e con tanta umidità, non ci sarebbe stata storia con Marcel Hirscher al comando con 52.26 e staccando subito il resto della truppa: dietro l'austriaco, secondo il norvegese Henrik Kristoffersen in 53.08 (+0.82) e terzo lo svedese Andre Myhrer in 53.25 (+0.99). Nelle prime dieci posizioni dopo la prima parte di gara ci sono due italiani: settimo Stefano Gross (+1.74) e ottavo Manfred Moelgg (+0.86). Non sono riusciti a qualificarsi per la seconda manche gli altri azzurri Cristian Deville (+3.46), Tommaso Sala (+3.52), Federico Liberatore (+3.77) e Hannes Zingerle (+4.54), fuori dai primi trenta come Giuliano Razzoli e Simon Maurberger.

Nella seconda manche tutti si aspettano la 57esima vittoria in Coppa del Mondo di Marcel Hirscher, ma nel frattempo inforcano prima lo statunitense David Chodounsky e poi il russo Alexander Khoroshilov, così come gli austriaci Manuel Feller e Michael Matt. Nel finale ecco scendere i migliori della prima manche ed un errore condanna Andre Myhrer, lo svedese dal terzo scivola addirittura al 22esimo posto. L'ultimo a gareggiare è naturalmente Hirscher che da campione scende e vince il settimo slalom e la Coppa di specialità, chiudendo con un complessivo 1'49”22 che gli vale anche l'ipoteca sulla Coppa del Mondo. Al secondo posto il norvegese Henrik Kristoffersen (+1.22), terzo lo svizzero Ramon Zenhaeusern (+1.61), quarto il francese Clement Noel (+1.92), quinto posto per il norvegese Sebastian Foss-Solevaag (+2.13). Al sesto posto lo svizzero Marc Rochat (+2.34), settimo il primo degli italiani: Manfred Moelgg (+2.51). Ottavo posto per lo svizzero Sandro Simonet (+2.67), nono il francese Victor Muffat-Jeandet (+2.77). Chiude le prime dieci posizioni un altro azzurro, Stefano Gross (+2.91).

Con questo successo Hirscher conquista la quinta Coppa di specialità ma soprattutto la settima Coppa del Mondo consecutiva, quando mancano ancora sei gare al termine della stagione l'austriaco ha un totale di 1494 punti. Solo Kristoffersen con 1205 punti potrebbe teoricamente rimontarlo, ma gareggiando solo in slalom gigante e nello speciale ha a disposizione solo due delle sei gare da disputare. Impossibile pensare a sorprese.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti