Sci, Goggia: "E' pazzesco"

Brignone: "Serve tanto coraggio in queste gare"

  • A
  • A
  • A

La gioia per un'impresa storica, le speranze per le Olimpiadi alle porte, e il pensiero alla compagna di nazionale Elena Fanchini. Dalla mitica pista di Bad Kleinkirchheim dedicata a Franz Klammer rimbomba l'inno di Mameli cantato a squarciagola da Sofia Goggia, Federica Brignone e Nadia Fanchini, che hanno colorato di azzurro il podio della discesa. "È pazzesco", ha detto la Goggia. "Lo dedico a mia sorella Elena", il pensiero della Fanchini.

"Sentivo qualcosa di diverso nella mia sciata, con la gara accorciata pensavo che i distacchi fossero inferiori invece è stata una giornata pazzesca per me". Sono queste le prime parole di Sofia Goggia dopo il trionfo nella discesa libera di Bad Kleinkirchheim. "Paragone con la tripletta di Aspen? (Brignone, Goggia e Bassino nel gigante, ndr) Erano passati vent'anni dalla ultima tripletta, mentre ora sono passati pochi mesi, ciò significa che non ci fermiamo mai". Per Sofia è il terzo successo in carriera ed il 17esimo podio in Coppa del Mondo.

"Una giornata fantastica per il nostro sci, una prestazione incredibile. Non è stato facile per me che vengo da una serie di infortuni ed operazioni alle ginocchia e per quello che sta succedendo a mia sorella Elena. Ma è stata una grande impresa che dedico proprio a lei": esalta così Nadia Fanchini, la terza azzurra sullo storico podio azzurro di Bad Kleinkirchheim. Per Nadia Fanchini, a 31 anni, è invece il 14esimo podio in carriera con due successi, tre secondi e nove terzi posti oltre ad un argento ed un bronzo mondiali.

Grande soddisfazione anche da parte di Federica Brignone, seconda e al primo podio in discesa libera. "Sono molto felice per questo risultato. Le condizioni della pista sono quelle che esaltano di più noi azzurre, nel ghiacciato bisogna avere coraggio - ha raccontato - Questa mattina ho avuto fortuna perche' hanno tolto il piano iniziale".

"Le gare con un fondo ghiacciato come oggi sono le condizioni che ci esaltano. Sono gare in cui bisogna 'aver pelo' per scendere veloci", dice Federica Brignone, eccellente seconda nella discesa di Bad Kleinkirchheim dopo il successo in SuperG. Per Brignone è il 23esimo podio in carriera con 7 vittorie, 8 secondi ed otto terzi posti.



Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments