Sci, gigante Aare: sfida Pinturault-Hirscher per l'oro. Male gli azzurri

Il francese guida dopo la prima manche con dieci centesimi di vantaggio sull'austriaco. De Aliprandini a quasi due secondi

  • A
  • A
  • A

Alexis Pinturault è al comando dopo la prima manche del gigante maschile dei Mondiali di Are, in Svezia. Il francese precede di 0.10 Marcel Hirscher, leader della Coppa del Mondo. Terzo Henrik Kristoffersen, a 0.18 di ritardo, davanti a Thomas Fanara. Distacchi ampi per Luca De Aliprandini (18° a 1.92), Manfred Moelgg (3.13) e Simon Maurberger (3.33). Per le medaglie si deciderà tutto nella seconda manche, prevista alle 17.45.

Se la dovevano giocare Marcel Hirscher, Alexis Pinturault e Henrik Kristoffersen. E così sembra essere. La prima manche del gigante maschile dei Mondiali di Are, in Svezia, conferma quanto previsto alla vigilia. A piazzarsi davanti a tutti è stato Pinturault, partito con il pettorale numero 2. Galvanizzato dall'oro nella combinata e da una grande stagione - soprattutto in slalom - il francese chiude in 1'09"97 precedendo di 0.10 Hirscher. Il fenomeno di Annaberg deve combattere con la concorrenza e l'influenza. È lecito credere che un Hirscher al 100% possa limare qualche decimo alla sua prestazione. Kristoffersen, il primo a partire, si piazza al terzo posto, a 0.18 da Pinturault: il norvegese vuole la prima medaglia iridata in carriera, per ora è saldamente in lizza. I primi tre godono di una pista ancora pulita e che via via si deteriora, penalizzando gli atleti che scendono con numeri più alti. Dunque, le primissime posizioni sono cristallizzate fino al termine della prima manche. Al quarto posto il francese Thomas Fanara, a 0.42 dal leader. Rimangono sotto il secondo di ritardo da Pinturault anche lo svizzero Loic Meillard (0.75), lo sloveno Zan Kranjec (0.84) e il tedesco Alexander Schmid (0.92). Non finiscono la manche - tra gli altri - Stefan Luitz e Aleksander Aamodt Kilde.

Fuori in prima manche anche Riccardo Tonetti, reduce dal quarto posto in combinata. Non gioiscono gli altri italiani: Luca De Aliprandini e Manfred Moelgg chiudono rispettivamente a 1.92 (e 18° posto) e a 3.13 dal leader. A parziale giustificazione, l'influenza che debilita entrambi gli atleti. Simon Maurberger, bronzo nel Team Event, chiude a 3.33 di ritardo. La seconda manche partirà alle 17.45.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti