CORTINA 2021

Paris & Co. protestano: la discesa mondiale cambia tracciatura

L'azzurro e molti atleti contro il disegno dopo la prima prova, la Fis interviene

  • A
  • A
  • A

Dopo le grandi protesti degli atleti, guidati da Dominik Paris, sarà modificata la tracciatura della discesa mondiale uomini di Cortina 2021. Lo ha assicurato il responsabile Fis per la coppa del mondo, l'altoatrdino Markus Waldner. Saranno messe alcune porte "più aperte" e dunque più veloci e meno angolate, in particolare prima dell'attacco del salto Vertigine ed in qualche altro passioni. La nuova tracciatura sarà così pronta per domani, quando ci sarà la seconda ed ultima prova prima della gara di domenica.

Paris, che in prova ha saltato diverse porte, non aveva nascosto il suo disappunto: "Non so se cambia un po' qualcosa o se non cambia. Si poteva fare solo una porta o due, però facendo questi angoli ha poco senso, a poco a che fare con una discesa. Adesso vediamo, noi atleti, ci mettiamo un po' li per discutere della tracciatura".

LA CLASSIFICA DELLA PRIMA PROVA
Dominik Paris ha chiuso con il miglior tempo in 1'40"78 (pur con salto di porta), con 1"56 in meno rispetto al tedesco Simon Jocher (anch'egli ha saltato una porta) e 1"58 rispetto all'austriaco Max Franz. Molti fra i nomi nobili della velocità sono nella seconda parte della classifica, per cui bisognera' attendere almeno la seconda prova prevista per sabato prima di capire quali potranno essere le reali forze in campo. Intanto l'Italia mette anche Florian Schieder, l'esordiente di Castelrotto, al settimo posto con 1"99 di ritardo da Paris e Matteo Marsaglia al nono con 2"13 di svantaggio. Da segnalare il 13° tempo di Matthias Mayer e il 14° di Beat Feuz. Christof Innerhofer chiude la prova con il 27° tempo a 3"15 da Paris, Mattia Casse è 30° a 3"51 e Emanuele Buzzi 31° a 3"52.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments