BIATHLON

Biathlon, Coppa del Mondo: Wierer perde la coppa di sprint, ora rischia anche nella generale  

Dorothea paga tre errori al tiro e termina al 19esimo posto la prova di Kontiolahti (Finlandia), Vittozzi quarta

  • A
  • A
  • A

Nella 7.5 km sprint femminile di Kontiolahti (Finlandia), prova valida per la Coppa del Mondo di biathlon, Dorothea Wierer si classifica al 19esimo posto, commettendo tre errori (di cui due al secondo poligono): l'azzurra perde dunque la coppa di sprint, andata alla tedesca Denise Herrmann, vincitrice della prova sulla pista finlandese in 20:00.5 davanti a Franziska Preuss (+20.1) e Tiril Eckhoff (+32.3). Quarta Lisa Vittozzi a +37.1.

Dorothea Wierer paga l'imprecisione al tiro e con un errore a terra e due in piedi butta al vento la Coppa del Mondo nella sprint: fatali soprattutto gli errori nel secondo poligono, ma l'azzurra ha mostrato di fare fatica anche nei tratti di fondo. Ora Wierer, dopo aver conquistato la Coppa di Mass Start, deve difendere il primato nella classifica generale, la coppa più importante. Manca solo la pursuit di 10 km, prevista per sabato 14 marzo: l'azzurra, tenendo conto degli scarti, ha otto punti di vantaggio nei confronti di Tiril Eckoff e 43 nei confronti di Denise Herrmann. La norvegese, che si trova a suo agio nella pursuit, a questo punto fa molto più paura, perché nell'inseguimento partirà con 47 secondi di vantaggio, cioè la differenza cronometrica tra le prestazioni odierne delle due.

Eckhoff è infatti arrivata terza dietro a Herrmann e Preuss, ma soprattutto sembra molto più in forma rispetto a Dorothea, reduce da un Mondiale strepitoso. L'azzurra, per quanto possibile, dovrà tentare di marcare strettamente la rivale: se la norvegese arriverà al primo posto, Wierer potrà solo arrivare seconda per difendere il primato in classifica generale; se Eckhoff sarà seconda, Wierer potrà accontentarsi della terza piazza.

Per quanto riguarda le altre azzurre, bella gara di Lisa Vittozzi, quarta con un solo errore in piedi, a cinque secondi dal podio. Conclude invece al 39esimo posto Federica Sanfilippo (due errori in piedi, +1:50.3), delude Michela Carrara, 89esima con cinque errori (2+3).

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments