FRANCIA-CROAZIA 4-2

Nations League, Francia-Croazia 4-2: remake "Mondiale" a Saint-Denis

Griezmann, Upamecano, Giroud e un'autorete firmano il poker. Deschamps a punteggio pieno come il Portogallo

  • A
  • A
  • A

Remake "Mondiale" a Saint-Denis per la Francia di Deschamps che allo "Stade de France" ha battuto 4-2 la Croazia nella seconda giornata di Nations League, bissando con lo stesso punteggio il successo nella finale di Coppa del Mondo. Dopo il vantaggio di Lovren, i "galletti" hanno risposto a fine primo tempo con Griezmann e l'autorete di Livakovic. Il pareggio di Brekalo illude Brozovic e compagni che cadono poi sotto i colpi di Upamecano e Giroud (su rigore). Francia a quota 6 punti nel gruppo 3, croati fermi a zero.

LA PARTITA

Metti sullo stesso terreno di gioco le selezioni di Francia e Croazia e otterrai un sacco di gol, presumibilmente un 4-2 per i "galletti". Pur con tutte le differenze del caso, per importanza, condizione fisica ed esperimenti, la squadra di Deschamps ha messo in chiaro le cose nel gruppo 3 di Nations League, soffrendo nella prima parte l'aggressività dei ragazzi di Dalic, ma sfruttando le qualità dei propri uomini offensivi per portarsi a casa l'intera posta in palio permettendosi il lusso di concedere qualcosa di troppo a livello difensivo. Il 4-2 porta la Francia a quota sei punti dopo due giornate, come il Portogallo, e certifica il momento difficile della Croazia dopo l'exploit al Mondiale 2018.

Eppure i ragazzi del ct Dalic hanno saputo iniziare meglio dell'avversario la sfida di Saint-Denis, portando aggressività in mezzo al campo affidandosi poi a un possesso palla efficace per stanare la difesa a tre di Deschamps. Le verticalizzazioni improvvise di Kovacic e la tecnica di Vlasic hanno spesso fatto saltare la diga mediana composta da Kanté e Nzonzi, ma è sugli sviluppi di un corner che è arrivato il vantaggio: stop in area da centravanti puro di Lovren col destro, Hernandez mandato a vuoto e diagonale sinistro all'angolino da applausi. Dopo essere rimasta in controllo per buona parte del primo tempo anche dopo il vantaggio, la Croazia ha spento la luce poco prima dell'intervallo lasciando campo e soprattutto tempo ai giocatori francesi per trovare giocate di qualità. Grave errore pagato a caro prezzo nel giro di due minuti dopo un errore di Griezmann davanti al portiere al 33': al 43' un'azione costruita dai tre attaccanti di Deschamps - Ben Yedder, Martial e Griezmann - ha portato al pareggio in acrobazia de Le Petit Diable; due minuti più tardi Martial, assistito da Sissoko e con l'aiuto del palo, ha costretto Livakovic alla sfortunata autorete.

E' al rientro in campo però che la differenza tra le due selezioni nazionali si palesa. La forza fisica della Francia, solida in mezzo al campo e veloce nelle ripartenze, contro la capacità di palleggio della Croazia senza però una soluzione offensiva diversa dal fraseggio per la mancanza di centimetri contro i tre centrali avversari. Il pareggio i croati lo trovano anche con un'azione slalomeggiante di Brekalo che sbeffeggia Lenglet e Mendy, poi però crollano dieci minuti più tardi sugli sviluppi di un calcio d'angolo di Griezmann su cui Upamecano svetta anticipando l'esperto Lovren. Martial si divora il poker in contropiede poco dopo, mentre Giroud è glaciale dal dischetto dopo un fallo di mano di Brozovic in area (dubbio) per il poker finale.

--

IL TABELLINO

FRANCIA-CROAZIA 4-2
Francia (3-4-1-2):
Lloris; Upamecano, Lenglet, Hernandez; Sissoko, Kanté (18' st Camavinga), Nzonzi, Mendy; Griezmann (33' st Fekir); Ben Yedder (18' st Giroud), Martial. A disp.: Costil, Maignan, Dubois, Kimpembé, Varane, Ikoné, Digne, Rabiot. Ct.: Deschamps.
Croazia (4-3-3): Livakovic; Uremovic (12' st Vida), Lovren, Caleta-Car, Melnjak; Kovacic, Brozovic, Vlasic; Rebic (1' st Brekalo), Kramaric, Perisic (21' st Pasalic). A disp.: Grbic, Sluga, Barisic, Budimir, Skoric, Jedvaj, Colak, Badelj, Petkovic. Ct.: Dalic.
Arbitro: Hategan (Romania)
Marcatori: 16' Lovren (C); 43' Griezmann (F), 46' aut. Livakovic (C), 10' st Brekalo (C), 20' st Upamecano (F), 32' st rig. Giroud (F)
Ammoniti: Lenglet, Kanté, Nzonzi (F); Caleta-Car, Lovren, Brozovic (C)
Espulsi: nessuno
--

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments