MOTOGP

"Non so ancora quando potrò guidare la moto": Marquez tiene in sospeso la Honda

Presentato il team ufficiale Honda HRC che quest'anno affianca Pol Espargarò a Marc Marquez, il cui rientro è però ancora da definire.

di
  • A
  • A
  • A

La RC213 V è una certezza ma a tenere con il fiato sospeso il team ufficiale Honda HRC sono i tempi del recupero di Marc Marquez che - nel giorno della presentazione della squadra, non si è sbilanciato sui tempi del suo ritorno in sella nel Mondiale che scatta il prossimo 28 marzo in Qatar. New entry del team è Pol Espargarò, quinto nella classifica finale con la KTM factory grazie soprattutto a cinque presenze sul terzo gradino del podio.

Nel giorno della presentazione del team Honda, come era facile prevedere è stato Marc Marquez a tenere banco. O meglio, le condizioni di salute del campione di Cervera ed i tempi di recupero in vista della nuova stagione. Da questo punto di vista, nessuna certezza è arrivata dalle parole di Mrc, fermo ormai da sette mesi.

"Sto meglio ma devo fare un passo alla volta. Il recupero procede nella direzione giusta. Ogni volta che mi sottopongo ad una visita ricevo buone notizie dai dottori. Devo ascoltare il mio corpo ed aumentare gradualmente i carichi di lavoro a casa ma al momento non so esattamente quando potrò tornare in moto e nemmeno i dottori lo sanno.  Il 2020 è stato lungo e difficile. Subito mi è mancata l'adrenalina, la competizione. Poi il team, dopo ancora l'atmosfera dei Gran Premi ed alla fine sono arrivato a rimpiangere persino gli eventi e le interviste...! Questa è la prima volta nella mia carriera che rimango fermo così a lungo. Quando tornerò in sella non potrò essere subito al cento per cento. Mi piacerebbe, ma non sarà così. Potrebbe volerci una gara, due, o magari mezza stagione".

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments