MotoGP, Rossi: "Troppo freddo"

"Peccato essere qui con questo tempo, fa troppo freddo. Bisognerebbe venire a marzo"

  • A
  • A
  • A

Valentino Rossi si è visto cancellare i tempi più veloci per l'uso eccessivo della gomma rain supersoft, ma il vero problema a Phillip Island è il meteo. "Non avevo capito che era proprio vietato, pensavo che fosse solo un consiglio della Michelin. Il fatto è che quella gomma lì andava benissimo, dopo 10 giri era nuovoa. Peccato essere qui con questo tempo, è il rischio di venire in questo periodo. Qua è inverno ancora", ha detto.

"Puoi essere fortunato come l'anno scorso, ma è un grande peccato perché è una delle piste più belle bisognerebbe venirci a marzo", ha aggiunto. Poi si torna a parlare della pista: "Il primo turno all'inizio è stato utile perché si è svolto in condizioni che potremmo trovare anche in gara. Il problema è la temperatura, fa troppo freddo, ci sono 10 gradi e le gomme non lavorano. Poi quando ha inizito a piovere forte c'era troppa acqua in pista. Le gomme rain comunque sono performanti". Jorge Lorenzo, invece, ha spiegato il motivo delle sue difficoltà. "Sono uscito dalla pitlane piuttosto tardi alla mattina e non ho percorso tanti giri al mio primo run. Stavo migliorando poco per volta, ma mi sono fermato troppo presto e quando ho provato la seconda moto c'era già molta acqua in pista. Per questo ho percorso solo un altro giro. Era difficile trovare un buon riferimento per capire su quale moto era meglio in queste condizioni".

Poco da dire da parte di Marc Marquez. "Di sicuro non è stato uno dei giorni più divertenti dell'anno. Speravamo di avere un po' di asciutto per tornare a divertirci dopo il Giappone, ma non è stato questo il caso. Al mattino abbiamo comunque fatto alcuni buoni giri anche se alla fine c'era davvero troppa acqua in pista. Al pomeriggio, invece, era pericoloso correre e inutile scendere in pista. Speriamo che le condizioni migliorino in modo da poter lavorare per domenica", le sue parole. C'era grande attesa per il ritorno di Nicky Hayden in MotoGP: "Al mattino mi sono sentito a mio agio e stavo cercando di aumentare il mio ritmo quando ha iniziato a piovere più forte. Sfortunatamente non ho percorso tanti giri anche se sono comunque riuscito a migliorare subito. Adesso cercherò di stare il più possibile in pista per capire meglio la moto e la squadra".

Più soddisfatto il ducatista Andrea Dovizioso. "Al mattino abbiamo trovato delle condizioni piuttosto estreme e quindi abbiamo fatto un turno a metà perché in pista c'era troppa acqua, però è stata lo stesso una sessione indicativa perché ci ha fatto capire il comportamento degli pneumatici sull'acqua. Alla fine abbiamo ottenuto un buon tempo, che ci mette in quinta posizione, e adesso dovremo vedere le condizioni che troveremo sabato. Io comunque sono contento di come ho iniziato questo weekend", il suo primo bilancio.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments