MotoGP Olanda, Dovizioso: "Le cose si complicano, ma non molliamo"

Petrucci: "Ci aspettavamo di fare meglio, le alte temperature ci hanno messo in difficoltà

  • A
  • A
  • A

Prova a pensare positivo Andrea Dovizioso, nonostante la delusione dell'11° posto in qualifica ottenuto alla vigilia del GP d'Olanda: "È stata una giornata un po' strana, con temperature davvero alte - ha detto il pilota Ducati, attualmente secondo nel Mondiale a - 37 da Marquez - Dopo aver iniziato con il piede giusto nelle prove libere purtroppo non siamo riusciti a replicarci in qualifica. Peccato, perché partire dall'undicesima casella complica un po' i nostri piani, ma non sono riuscito afare un giro pulito. A livello di passo siamo abbastanza competitivi, ci resta qualcosa da migliorare ma penso che possiamo fare una buona gara. Molto dipenderà anche dalle condizioni atmosferiche che troveremo domani, ma in ogni caso non ci arrendiamo".

Un pizzico di rammarico anche nelle parole del compagno di team Petrucci: "Ho cercato di spingere al massimo in qualifica, prendendo anche dei bei rischi, ma le alte temperature ci hanno messo un po' in difficoltà, diminuendo sia il grip che la stabilità della moto in generale - ha spiegato il ternano - Senza dubbio ci aspettavamo di fare di meglio. Peccato, perché questa mattina in FP3 mi sentivo particolarmente a mio agio ed avevo detto alla squadra che la moto era la migliore che avessi mai guidato qui ad Assen, tanto che avevo fatto segnare anche il record provvisorio della pista. Bisogna dire che è stata anche una sessione particolarmente concitata, perché ci siamo marcati stretti un po' tutti. Domani dovrebbe fare meno caldo, o almeno lo spero: ora analizzeremo i dati nel dettaglio per esprimerci al meglio in gara".

Delusione nelle parole di Valentino Rossi: "È un vero peccato peccato, le Libere 3 erano andate abbastanza bene. Ho fatto un ottimo tempo nel mio ultimo giro ed ero entrato direttamente in Q2, che è sempre fondamentale. Sfortunatamente ho toccato il verde nel finale e mi hanno cancellato il giro quindi sono dovuto transitare dal Q1. Ero comunque ancora ottimista, ma con le temperature alte ho avuto maggiori problemi e minor grip. Ero lento e non è stato abbastanza per entrare in Q2".

Abbastanza soddisfatto Franco Morbidelli, nonostante il distacco dal compagno di team in pole: "Siamo migliorati molto rispetto a venerdì e questo è positivo - ha detto l'italo-brasiliano - Sono andato più forte sia in termini di passo sia in termini di giro secco. Nonostante questo ci manca ancora qualcosa rispetto ai primi. Il passo nelle Libere 4 comunque non era male e penso di essere in grado di lottare per la top 5. C'è ancora il warm up e lì capiremo meglio a che punto siamo. Se si crea un gruppone, penso che potrò stare lì davanti".

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments