MotoGP, Corti al posto di Bradl

Forfait del tedesco dopo l'operazione allo scafoide: la sua Forward-Yamaha al comasco

  • A
  • A
  • A

Claudio Corti torna in pista nella MotoGP in occasione del GP di Germania. Il pilota comasco, infatti, sostituirà Stefan Bradl sulla Forward-Yamaha lasciata libera dal tedesco dopo l'operazipne allo scafoide della mano destra fratturato ad Assen. "Non posso nascondere di essere davvero contento di tornare in sella a una MotoGP. Ringrazio Giovanni Cuzari e il team per questa opportunità e auguro a Stefan rimettersi al più presto”, ha detto Corti.

"Cercherò di ripagare al meglio la fiducia di tutti lavorando sodo e dando il massimo in pista. Sarà un'esperienza nuova in sella a questa moto, ma sono pronto e spero di raccogliere un discreto risultato", ha aggiunto il 28enne, ià con Forward nel 2010 in Moto2, in sella a una Suter e nel 2013 in MotoGP insieme a Colin Edwards con la FTR-Kawasaki. Dopo l'intervento chirurgico dello scorso lunedì, in cui il dottor Stefan Krischak ha fissato l'osso fratturato con una vite Herbert, Bradl ha subito iniziato la riabilitazione motivato a risalire in sella alla Yamaha Forward per la gara di casa. Malgrado tutti gli sforzi e le cure, il dolore a oggi persiste e i medici hanno quindi consigliato, per un pieno recupero in vista della seconda metà della stagione, di non tornare in pista prematuramente. “E' davvero un peccato essere costretto a saltare il Gran Premio di casa - ha ammesso - , ma i medici mi hanno consigliato di non forzare i tempi di recupero per non rischiare di compromettere il resto della stagione. La mano è ancora dolorante e cercherò di sfruttare a pieno queste settimane di stop prima della gara di Indianapolis. Sarò al Sachsenring insieme al team per onorare gli impegni con i media, gli sponsor e tutti i miei tifosi che mi sono stati davvero vicini in questa settimana dopo l'intervento”.

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments