MOTO3 ITALIA

Moto3 Italia: Garcia beffa Guevara e allunga per il mondiale, Foggia va ko

Successo in volata per lo spagnolo, che approfitta della penalità a Guevara per conquistare la vittoria

  • A
  • A
  • A

Izan Guevara, del team Aspar, taglia per primo il traguardo del GP d'Italia della Moto3, ma a causa di una penalità cede il successo al compagno di box Sergio Garcia che allunga così in ottica mondiale. Per Guevara, che ha superato i limiti della pista sul finale, è secondo posto davanti a Suzuki, mentre Andrea Migno chiude giù dal podio. Beffa per Dennis Foggia, caduto a metà gara mentre si trovava in testa e in fuga verso il successo.

© Getty Images

Doveva essere la festa di Guevara e l'ennesimo passo avanti per lo spagnolo per recuperare punti importanti in ottica mondiale sul compagno di box, ma alla fine è Sergio Garcia a stappare lo spumante e ad approfittare della penalità comminata allo spagnolo per salire sul gradino più alto del podio. Al termine di una gara emozionante e incerta fino all'ultima curva, il team Aspar trionfa al Mugello nell'ottava tappa stagionale della Moto3, portando ben due moto davanti a tutte in un finale al cardiopalma con una lotta a tre decisa al fotofinish. Il primo ad assaporare la beffa è Tatsuki Suzuki, che conquista il terzo posto finale, seguito da Andrea Migno che per lunghi tratti di gara ha sognato il trionfo nella sua Italia.

L'altra beffa è quella subita da Dennis Foggia, che mentre era in testa e in volata in solitaria è caduto e ha dovuto dire addio al trionfo al Mugello. "The Rocket", sceso in pista nonostante la febbre e uno stato di salute non ottimale, ha dato tutto nei 10 giri che il tracciato gli ha concesso prima della caduta, ora servirà ricaricare le pile e recuperare per proseguire la dura rincorsa a Garcia che invece sorride e allunga per il mondiale con 28 punti di distacco sul secondo posto e ben 42 sullo stesso Foggia.

Chiudono in top 10 anche Yamanaka, nel ricordo dell'ex compagno Dupasquier morto proprio al Mugello lo scorso anno, Riccardo Rossi, Ortolà, Bartolini, Bertelle e Fernandez. A punti anche Munoz, Kelso, Aji, Fellon e Oncu, col turco caduto dopo aver dominato a inizio gara e poi costretto alla rimonta.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti