MOTO2 FRANCIA

Moto2, paura Marini: brutta caduta in FP2, scongiurate fratture

Tremendo highside per il leader del mondiale Moto2 che è stato trasportato in ospedale per ulteriori accertamenti

  • A
  • A
  • A

Momenti di apprensione per Luca Marini, attuale leader del Mondiale di Moto2 che nel corso della seconda sessione di libere a Le Mans è stato protagonista di una brutta caduta. Disarcionato dalla Kalex del team VR46, il pilota italiano è ricaduto pesantemente sul fianco sinistro dopo un volo che lo ha portato a diversi metri d'altezza dal suolo. Rialzatosi e uscito zoppicante dal tracciato, il pilota di Urbino è stato condotto in ospedale dove sono state escluse fratture. Marini proverà a risalire in sella nella giornata di domani per verificare le proprie condizioni.

Pablo Nieto, team manager dello SKY Racing Team VR46, aveva temuto per le condizioni del giovane pilota: "La caviglia sinistra è molto gonfia, forse c'è un problema al malleolo e sapremo di più dalla lastra che farà nelle prossime ore. Luca sta bene, ha preso una bella botta".

Valentino Rossi, vedendo l'highside e la caduta del fratello, si è lasciato scappare un commento critico: "Ma che gomme hanno?".

La caduta di Marini si aggiunge a quella già vista, e simile, del connazionale Fabio Di Giannantonio al mattino (per lui nessuno conseguenza e ritorno in pista previsto domani mattina) e le numerose avvenute in FP2 in MotoGP (Dovizioso, Zarco, Smith e Aleix Espargaro). Pochi minuti dopo il volo di Marini anche Syahrin ha rischiato di essere disarcionato dalla propria moto, per il pilota malese salvataggio in extremis e rientro in pista senza problemi.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments